Tu sei qui

MotoGP, Test Qatar: Marquez 1°, Lorenzo insegue

I TEMPI ALLE 19. La Ducati di Dovizioso dietro ai due spagnoli. Valentino Rossi 6°

Secondo giorno di prove in Qatar, quattro ore alla fine della sessione e il nome di Marc Marquez è davanti a tutti. Come ieri i piloti hanno aspettato il calare del sole prima di uscire dai box. Lo spagnolo della Honda ha messo subito le cose in chiaro staccando il tempo di 1’55”242, meno di un decimo dal record segnato da Stoner nel lontano 2008. Del resto il campione del mondo aveva dichiarato che ieri aveva girato con cautela per non rischiare cadute con una pista molto scivolosa. Il tempo di oggi è migliore di due centesimi rispetto a quello di Iannone.

Marc ha rotto gli indugi e gli ha subito risposto Lorenzo. Se Jorge ieri era in crisi, oggi si è immediatamente portato in seconda posizione a 0”258 dal rivale. Anche la Ducati è nelle posizioni di testa, con Andrea Dovizioso 3° a tre decimi (mentre Iannone ha completato solo 4 giri ed è 17°). Quarto posto per l’altra Honda ufficiale di Pedrosa.

Dani è inseguito da tre Yamaha: innanzitutto quella Tech3 di Bradley Smith e quella di Valentino Rossi. L’inglese paga 4 decimi di ritardo, l’italiano più di sette e per un millesimo è stato più veloce di Pol Espargarò che a sua volta ha battuto il fratello Aleix sulla Suzuki.

Nono posto per Cal Crutchlow con la Honda LCR e decima posizione per un convincente Yonny Hernandez. Il colombiano è vicino ai primi, con un ritardo inferiore ai 9 decimi. Undicesimo tempo di Scott Redding (Honda Factory) con un gap di 1”231, davanti a Vinales, Pirro (collaudatore Ducati) e Bradl, che si è parzialmente ripreso dai guai di salute patiti ieri. Danilo Petrucci è 15°.

Scorrendo la classifica, la migliore Aprilia è quella di Alvaro Bautista (19° a 2”247), mentre De Angelis è 22° e Marco Melandri (ancora influenzato) 26°.

I TEMPI ALLE 19


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti