Tu sei qui

MotoGP, Test Qatar: Ducati in testa, Rossi a terra

I TEMPI ALLE 20. UPDATED. Iannone supera Dovizioso. Valentino caduto per un guasto alla M1

I big della MotoGP hanno aspettato il calare della sera e l’abbassarsi delle temperature per avventurarsi nella pista di Losail. Anche se, in verità, spetta a Valentino Rossi il primato di pilota ad avere messo per primo le ruote sull’asfalto grazie a un giro… in scooter poco dopo le 15. Il più lesto invece a salire sulla sua MotoGP è stato il collaudatore Ducati Michele Pirro, seguito da De Angelis.

Qualche giro nel primo pomeriggio anche per Andrea Dovizioso, che ha fatto un’uscita con la GP 14.3 prima di tornare a concentrarsi sulla GP 15. Sia lui che Iannone hanno nel box due esemplari a testa della nuova Desmosedici. Non solo, per la giornata di domani, Ducati ha una novità – molto visibile, promettono gli uomini in rosso – da montare sulla moto.

Quando mancano 4 ore alla bandiera a scacchi di questo primo giorno di prove, ci sono due Ducati davanti a tutti. Il miglior tempo è di Andrea Dovizioso che precede il suo compagno di squadra Andrea Iannone. Il forlivese ha girato in 1’55”898, quasi sei decimi più lento l’abruzzese.

Terzo tempo per Marc Marquez con un crono di 0”812 superiore a quello dell’italiano. Lo spagnolo della Honda ha preceduto per 8 millesimi la Suzuki di Aleix Espargarò, che sta ben facendo anche con Maverick Vinales (6°). Le soprese per Ducati arrivano anche dal 5° tempo di Yonny Hernandez, anche se il suo distacco dal primo supera già il secondo.

La prima Yamaha in classifica è quella di Jorge Lorenzo, 7°, con il tempo di 1’57”351. Decimo tempo invece per Valentino Rossi (a 1”659) che è caduto alla curva 8 nel suo secondo giro. Per il Dottore nessuna conseguenza fisica ma l’incidente sembra essere stato causato da un inconveniente tecnico: una perdita d’olio dal propulsore della sua M1.

In top ten anche la Dacati Open di Barbera (8°) e la Yamaha di Pole Espargarò (9°). Appena fuori Loris Baz, che ha staccato l’undicesimo crono davanti a Petrucci, DI Meglio, Redding e Bradl.

Continuano gli esperimenti in casa Aprilia: Melandri (19°) ha la nuova versione della RS-GP con il posteriore (sella e serbatoio) modificato, mentre Bautista (21°) ha il nuovo telaio con il vecchio posteriore. Meglio di loro sta facendo Alex De Angelis con la vecchia ART, al momento 18°.

Il rookie Jack Miller è 22° mentre è entrato in pista poco dopo le 19 Dani Pedrosa.

AGGIORNAMENTO. Alle 20 ora locale c'è stato un avvicendamento fra i piloti Ducati, con Iannone che ha superato Dovizioso per 0"120 siglando il crono di 1'56"588. In terza posizione è salito Aleix Espargarò che ha lo stesso tempo, al millesimo, del Dovi. Scende fiin quarta posizione Marc Marquez, davanti alla seconda Suzuki, quella di Maverick Vinales che sta soprendendo positivamente.

Piccolo passo avanti per Jorge Lorezo, 6° davanti ad Hernandez, un convincente Di Meglio e Danilo Petrucci. Chiude la top ten Valentino Rossi (a 1"013), che precede Redding, Bradl, Pedrosa (solo 14°) e Crutchlow.  In casa Aprilia Melandri è 24°, Bautista 26° e ultimo, ancora davanti a loto De Angelis con la ART (21°).

I TEMPI ALLE 20


I TEMPI ALLE 19

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti