Tu sei qui

SBK, WSS: Cluzel si prende la Pole

QP Bene Lorenzo Zanetti terzo. Nella morsa delle due MV, ecco la Kawasaki di Sofuoglu

Aveva posto le basi nelle prove libere e conseguentemente durante le qualifiche è arrivata la zampata. Il Mondiale 2015 di Jules Cluzel comincia finora meglio di quello dello scorso anno.

Già, perchè se nel round iniziale 2014 il francese invero aveva vinto, era anche partito indietro nella griglia. Evidentemente quest'anno, l'alfiere MV Agusta non vuole lasciare nulla al caso. 1'33.379 il riferimento cronometrico, davanti a Kenan Sofuoglu con la Kawasaki del team Puccetti, staccato di 142 millesimi di secondo.

Il turco si trova nella morsa delle due MV Agusta, considerando il terzo tempo di Lorenzo Zanetti, staccato di 172 millesimi dal suo compagno di squadra, e solo trenta dal portacolori in verde.

Parlando di stati di forma, è evidente quello di Gino Rea, nonostante una piccola operazione appena subita prima dell'inizio del fine settimana per poter rimuovere una vite dal piede. Il britannico chiude con soli 258 millesimi di ritardo, davanti al connazionale e sorprendente Kyle Smith, rookie arrivato nel team Honda Pata, ed autore anche di una scivolata a 20 minuti dal termine. Sesta piazza per Wilairot davanti a Lucas Mahias ed a Roberto Rolfo con la Honda Lorini.

Nona posizione invece per Schmitter, con la Kawasaki del team GoEleven, a precedere Riccardo Russo e Fabio Menghi, rispettivamente in decima e undicesima piazza. Delude leggermente invece Patrick Jacobsen con la Kawasaki del team Intermoto, che finisce le qualifiche solo in 13esima piazza.

Gli altri italiani in griglia: Marco Faccani 15esimo, Alex Baldolini 16esimo, Christian Gamarino 19esimo.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti