Tu sei qui

SBK, Bayliss, warm-up sul dirt-track

L'infaticabile australiano in una gara a squadre con il figlio 11enne a Phillip Island

Troy Bayliss ama davvero le moto in tutte le loro forme. A poche ore dal ritorno in sella alla Ducati Panigale al posto di Davide Giugliano per le FP1 a Phillip Island, l’infaticabile australiano ha effettuato una sessione di prove su sterrato all’interno del “Baylisstic Scramble”, un evento da lui stesso organizzato ben prima di sapere dell’opportunità di misurarsi in pista con la SBK.

“Farò qualche turno, anche se meno del previsto, perché comunque l’avevo promesso ai fan”, aveva commentato ieri Bayliss riguardo alla possibilità di “sdoppiarsi” tra polvere e asfalto. Promessa mantenuta.

Una curiosità: anche il figlio Oli di 11 anni partecipa nella competizione a squadre, ovviamente nel team del papà. Il piccolo Bayliss ha scelto il numero 46. Sarà considerato alto tradimento? Scherzi a parte, il giovane ha sicuramente un maestro d'eccezione tra le mura di casa.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti