Tu sei qui

MotoGP, Test: Antonelli e Fenati braccano Viñales

I TEMPI. Jerez: nella top ten anche Bastianini. In Moto2 Zarco il più veloce davanti a Lowes

I piloti di Moto2 e Moto3 a Jerez per il primo di tre giorni di test hanno trovato ad attenderli freddo e nuvole. Il meteo però, dopo essersi scatenato la scorsa settimana a Valencia, ha deciso di graziarli e le temperature si sono alzate nel corso della giornata, permettendo ai piloti di migliorare progressivamente i loro riferimenti.

È quello che ha fatto Isaac Viñales in Moto3, autore del miglior tempo davanti alla coppia italiana formata da Antonelli e Fenati. In Moto2 invece è stato Johann Zarco a terminare la giornata davanti a tutti, confermando l’ottimo stato di forma che aveva mostrato già a Valencia.

MOTO3, L’ITALIA S’E’ DESTA – Incominciamo col dire che il 1’46”817 fatto segnare da Isaac Viñales è un tempo di tutto rispetto, un decimo sotto il record del circuito e sette sopra la pole dello scorso anno. Con un po’ di partigianeria, però, non possiamo che complimentaci con Antonelli e Fenati che hanno terminato alle sue spalle. Niccolò - con la Honda - è stato appena 51 millesimi più lento dello spagnolo, Romano - con la KTM – non è sceso per poco sotto il miro del 1’47” e ha pagato un ritardo di due decimi e mezzo.

Interessante anche notare come nelle prime quattro posizioni ci siano quattro moto diverse (anche se la Husqvarna è una KTM in tutto e per tutto), segno dell’equilibrio che regna nella classe cadetta. Quarto è infatti Martin sulla Mahindra, che ha preceduto il sorprendente Fabio Quartararo. Il francese, al debutto in Moto3, aveva chiuso in testa la prima giornata di prove a Valencia e anche a Jerez è nelle prime posizioni.

Sesto è Kent, davanti a Oliveira e Navarro, mentre 9° è Enea Bastianini che sta imparando a conoscere la sua Honda. Francesco Bagnaia, passato alla Mahindra, è invece 13°, mentre 18° è Andrea Migno. Poco più indietro Andrea Locatelli, mentre 23° è il debuttante Stefano Manzi, 27° posto per Alessandro Tonucci, 31° per Matteo Ferrari.

Da segnalare la presenza di Efren Vazquez a Jerez dopo la frattura dello scafoide la scorsa settimana. Lo spagnolo oggi non è salito in sella ma lo farà domani.

Johann ZarcoMOTO2, ANCORA ZARCO – E’ da record anche il tempo di Johann Zarco in Moto2, anche se per appena di una manciata di decimi. Il francese sta facendo degli ottimi test e il suo 1’42”817 (curiosità: 4 secondi spaccati più veloce della migliore Moto3) ne è la dimostrazione. Anche Sam Lowes, alfiere della Speed Up fra un mare di Kalex, è partito con il piede giusto e per poco più di un decimo è stato alle spalle del transalpino.

Sorprende invece Alex Rins, debuttante, che ha chiuso terzo la giornata, davanti al compagno di squadra Luis Salom. Lo spagnolo sta interpretando bene la nuova classe, a differenza di Alex Marquez (oggi 18°) che sta facendo maggiore fatica. Anche Tito Rabat, campione in carica, non sta brillando, per lui il 6° tempo e un’altra caduta dopo le tre rimediate a Valencia.

Appena fuori dalla top ten il nostro Lorenzo Balsassarri (11° a 0”931), “ho patito un po’ il forte vento, ma nonostante ciò sono riuscito a fare diversi giri e a continuare il mio lavoro. Le sensazioni sono positive e continueremo domani a lavorare sullo stile di guida per trovare maggior grip sul posteriore e in entrata in curva”, mentre il suo compagno di squadra Simone Corsi è 14°, "ho fatto diversi buoni giri prima di essere vittima di una caduta, fortunatamente senza conseguenze. Nel pomeriggio sono tornato in sella e nell’ultimo run sono riuscito a migliorarmi. Domani ci concentreremo sul setting per trovare maggior feeling sull’anteriore”. Franco Morbidelli è 16°.

I TEMPI


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti