Tu sei qui

SBK, Gara a rischio per Davide Giugliano

Davide è stato vittima di una caduta nei test in cui ha riportato piccole fratture a due vertebre

Ducati potrebbe perdere uno dei suoi alfieri per la gara di Phillip Island. Durante il primo giorno di test sulla pista australiana, su cui il Mondiale SBK correrà la prima gara dell’anno domenica, Davide Giugliano, durante la prima uscita della seconda sessione, è stato purtroppo vittima di un highside all’uscita della curva 10. Nella caduta ha accusato un forte colpo alla zona lombare della schiena ed i dottori del centro medico hanno preferito trasferirlo all’Alfred Hospital di Melbourne per effettuare una TAC di controllo.

Purtroppo la TAC ha rivelato due piccole fratture alle vertebre L1 e L2 non gravi ma che rischiano di compromettere la prima gara del campionato di Davide. Uno specialista dell’Alfred Hospital di Melbourne vedrà Giugliano domani per emettere la diagnosi ufficiale e determinare il tempo necessario per il recupero.

Sono molto dispiaciuto della caduta del pomeriggio perché le cose stavano andando bene – ha detto il pilota Ducati, che ha chiuso al 6° posto la giornata di test grazie al tempo fatto registrare al mattino - Avevo un buon feeling con la moto dopo la prima sessione e riuscivo ad essere costantemente veloce. E’ stato purtroppo un brutto colpo e la TAC di questa sera ha purtroppo rilevato due piccole fratture, sono molto preoccupato che questa caduta possa compromettere il mio primo weekend di gara del 2015”.

* UPDATE:

– Ore 10: Giugliano ha passato la notte a Melbourne, dove si tratterrà anche oggi per un'ulteriore visita specialistica. Le speranze che il pilota riesca a correre sembrano purtroppo affievolirsi vista la natura dell'infortunio. Voci di corridoio parlano di un periodo di convalescenza tra le due e le tre settimane.

– Ore 18: confermato lo stop, Giugliano dovrebbe comunque recuperare in tempo per il secondo round (Tailandia, 22 marzo)

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti