Tu sei qui

SBK, Biaggi: nessuna wild-card...per ora

"Mi sembra di essere tornato un esordiente, ad ogni giro torno indietro nel tempo"

“Non farò wild-card, non se ne parla…Almeno per cinque o sei mesi”. Queste le parole di Max Biaggi al termine della prima giornata di prove a Jerez in compagnia della Superbike, pronunciate con la più imperscrutabile delle “poker face”. Che però lascia spesso spazio al sorriso.

“Mi sembra di essere tornato ad essere un esordiente – racconta il Corsaro – Non guidavo una Superbike da tre anni, ma l’ultima che ho girato a Jerez fu nel 2005. Non dico di aver dovuto imparare da zero la pista, ma quasi (ride). Ho fatto circa 60 giri, e sono abbastanza contento”.

Biaggi ha lavorato sulla RSV4 2014, con l’idea di fare delle prove comparative di elettronica tra quella proprietaria – con la sigla APX2 – e l’hardware Magneti Marelli utilizzato in MotoGP. Visti i pochi giri percorsi a Portimão a causa del meteo, la priorità era però macinare chilometri e riprendere gli automatismi.

“Oggi è stato il mio primo vero giorno da collaudatore. Devo riadattarmi alla moto, è passato molto tempo dal mio ritiro. Giro dopo giro, però, posso tornare indietro nel tempo”.

La velocità, d’altronde, mantiene giovani. E, a 43 anni, Biaggi ha ancora voglia di correre, in un modo o nell’altro.

“Stiamo lavorando su dettagli tecnici alla luce del nuovo regolamento, pensando già anche al 2016. Domani farò uscite ‘back to back’ con le due elettroniche. La spalla non è al massimo, ma almeno riesco a girare. Per quello che ho visto fin qui, le Ducati sono molto veloci, aiutate anche dal regolamento. Forse in futuro aiuteranno anche le quattro cilindri (ride)”.

Nel frattempo, Biaggi ha smania di continuare a macinare chilometri. La Casa sta cercando di organizzare un altro test con il Corsaro tra una decina di giorni a Valencia. A questo proposito, bisogna solo sormontare le difficoltà logistiche – con Sepang I alle porte e le casse per Phillip Island da spedire dopo questi due giorni a Jerez. Biaggi, a scanso di equivoci, è pronto.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti