Tu sei qui

Motorbike Expo 2015, un'edizione da record

Con più di 150.000 presenze va agli archivi un'edizione record per la kermesse dedicata al mondo delle custom

Motorbike Expo 2015, un'edizione da record

Ha chiuso i battenti l'edizione 2015 del Motorbike Expo, la rassegna scaligera interamente dedicata al mondo delle custom/special. Il grande sforzo compiuto dagli organizzatori è stato premiato con il record assoluto di presenze: oltre 150.000 gli appassionati che si sono immersi nella tre gioni veronese, tra le scintillanti cromature delle tante realizzazioni, artigianali e non, presenti nei 7 padiglioni coperti della fiera.

Massiccia la presenza degli espositori, con oltre 600 aziende presenti. L'Italia ha fatto la parte del leone, coprendo molti degli spazi espositivi, ma un buon riscontro si è avuto anche dai tanti customizer provenienti da tutto il mondo in prima fila per esporre le loro opere su due ruote.

NON SOLO SPECIAL - Tra gli oltre 70.000mq della kermesse, erano presenti, anche le novità 2015 delle più importanti Case costruttrici. Le varie Honda, Guzzi, Suzuki , Yamaha, BMW, hanno riproposto per il pubblico veronese i vari modelli per la prossima stagione. Ampio spazio, oltre alle consuete custom/chopper, anche alla interpretazioni in stile Cafè racer, affiancate da molte naked , dure e pure, realizzate su base di derivazione sportiva.

BEST OF SHOW - Come da tradizione, non sono mancati i vari contest che vanno a premiare le migliori opere presentate al Salone. Quest'anno la palma di "Best Of Show" se la sono aggiudicata i ragazzi della factory italiana Asso Bike con la loro 199 RP. Una street drag realizzata in alluminio, spinta da un poderoso V-Twin 1800cc Rev Tech. Prezzo per lei di 140mila euro.

PARTERRE IRIDATO - Il Motorbike Expo 2015, è stata anche l'occasione per veder sfilare tanti protagonsti dal mondo delle gare. Ad iniziare dal Campione del Mondo SBK Sylvain Guintoli, a cui si sono affiancati Loris Baz, neo acquisto di Yamaha Forward in MotoGp ed Alex De Angelis. Da non dimenticare la presentazione del Team Honda Pata SBK, con la presenza di Guintoli appunto e dell'altro neo acquisto Michael van der Mark.

Va così agli annali un Salone che ha mostrato, una volta di più, quanto sia alta la passione per le moto nel nostro Paese, pur tra le mille difficoltà in cui versa da tempo un settore d come quello delle due ruote, ma che comunque non fa mai mancare di mandare tanti segnali interessanti per un rilancio che, si spera, possa avvenire in tempi rapidi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti