Tu sei qui

SBK, Test, Jerez: Rea in vetta, Sykes a terra

I TEMPI ALLE 15.30: duello al vertice tra Kawasaki e Ducati. Sykes scivolato alla curva 2, pilota OK

Nelle ore più calde – le temperature hanno raggiunto i 16 gradi nell’aria – proseguono a pieno regime i test della Superbike a Jerez. In cima alla classifica dei tempi continua il duello tra Kawasaki e Ducati.

Alle 15.30, Jonathan Rea comanda il gruppo con un 1’41.327, davanti a Tom Sykes (+0.073), Davide Giugliano (+0.189), e Chaz Davies (+0.215). Il vice-campione è anche scivolato alla curva 2, senza comunque conseguenze fisiche.

In quinta posizione, Alex Lowes continua a macinare chilometri con la Suzuki GSX-R con il motore in configurazione 2015 – per l’elettronica bisognerà attendere il round di Aragon ad Aprile – che è stato accolto favorevolmente. “Non abbiamo perso potenza, mentre l’erogazione ai medi regimi è migliorata sensibilmente. Yoshimura ha fatto un ottimo lavoro”, ha commentato il team manager Paul Denning.

Risale Sylvain Barrier su BMW, autore del sesto tempo (+0.760) davanti a Jordi Torres (Aprilia), Randy De Puniet (Suzuki), Michael Vd Mark (Honda) e Nico Terol (Althea Ducati). Seguono Matteo Baiocco (Althea Ducati) e Leon Haslam (Aprilia), che non ha montato trasfonder dopo una prima uscita nel mattino e resta con un tempo ufficiale di 1’43.176 nonostante i suoi “veri” riferimenti siano al di sotto di 1’42.

In pista con continuità anche Max Biaggi, che sta provando insieme a Michael Laverty alcune componenti destinate alla MotoGP (su tutte, l'elettronica Magneti Marelli). Il romano ha abbassato i propri migliori riferimenti personali a 1’43.7, un ritmo che ha tenuto con facilità con gomma nuova.

I TEMPI ALLE 15.30:


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti