Tu sei qui

SBK, Ducati, Giugliano: OK il primo assaggio

"Ho cercato un set-up di base sia per l’elettronica che per la ciclistica con gomme usate"

Il primo test del nuovo anno per la squadra ufficiale Ducati è stato ostacolato dal maltempo ma, a vedere il proverbiale bicchiere mezzo pieno, poteva andare peggio. Se ieri il programma è stato vanificato da frequenti acquazzoni, oggi Davide Giugliano e Chaz Davies sono riusciti a portare la Panigale in pista almeno nel pomeriggio e provare alcuni aggiornamenti elettronici, oltre alle nuove sospensioni 2015.

“Purtroppo sono stati due giorni di test compromessi dal maltempo – ha sentenziato laconico Giugliano, autore di un 1’44.5, un secondo più lento del best lap di Haslam – Abbiamo iniziato a lavorare in condizioni di asciutto solamente nel primo pomeriggio ed è stato fondamentalmente un primo assaggio delle moto 2015 appena preparate. Ci siamo concentrati nella ricerca di un set-up di base sia per l’elettronica che per la ciclistica a gomme consumate, senza preoccuparci troppo del tempo sul giro. Abbiamo comunque un altro test di due giorni a Jerez per prepararci bene prima di partire per Phillip Island. Speriamo di trovare un buon meteo che ci consenta di lavorare tutti e due i giorni.”

Leggermente più veloce Davies, che ha fermato il cronometro su 1’44 netto. Anche il gallese è per ora soddisfatto, in attesa di mettere veramente alla frusta la 1199.

“E’ stato bello ritornare in moto dopo la pausa invernale – ha detto DaviesSfortunatamente il meteo ha limitato un po’ il lavoro e non abbiamo potuto valutare al 100% alcune nuove soluzioni, in quanto, le condizioni della pista non sono mai state perfette. Il feeling con la moto è comunque buono e questo è positivo. A questo punto spero veramente di trovare delle buone condizioni atmosferiche nel prossimo test di Jerez per continuare a lavorare e soprattutto confrontarsi con tutti gli altri team.”


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti