Tu sei qui

MotoGP, Nicky Hayden: attendo la nuova generazione

"Quest'anno sarò l'unico americano in pista: non è una cosa che mi faccia felice"

Nicky Hayden non si arrende, e chi ha mai messo in dubbio che potesse farlo?

Kentucky Kid non è solo uno dei migliori piloti della MotoGP, ma anche un ragazzo eccezionalmente bravo, sempre disponibile. Un elemento prezioso in qualsiasi team.

Quest'anno, come è noto, sarà ancora nel team Drive M7 di Aspar, sempre alla guida della RCV1000R, nel 2015 denominata RC213V-RS, questa volta con valvole pneumatiche.

"Mi sento meglio ogni giorno che passa - ha detto Nicky - non è stato facile tornare in sella dopo l'operazione al polso che ho avuto. E' stata una operazione seria, mi hanno tolto alcune ossa dal polso e così sono potuto tornare in sella senza dolore, anche se non al mio livello di guida. La fine della scorsa stagione è stata un incubo, con continue iniezioni di plasma con piastrine".

Ora però Hayden sta molto meglio come mostrano queste immagini che lo raffigurano in allenamento sulla pista di Perris. Un peccato, a proposito della sua abilità del dir track, non averlo avuto al via del Superprestigio a Barcellona.

"Quando ho provato la nuova moto a Valencia mi è sembrata subito migliore, per quanto riguarda la potenza. Certo c'è da svilupparla e non avrà né l'elettronica Factory né il cambio seamless. Comunque vedremo a che livello siamo una volta al fianco degli altri ragazzi a Sepang, il 4 febbraio prossimo. La mia squadra sarà un po' diversa, con un nuovo capotecnico e nuovi tecnici per sospensioni e lettronica".

Al fianco di Nicky Hayden ci sarà Eugene Laverty, anche lui proveniente da una famiglia di corridori.

Nicky Hayden"Fra di noi non ci saranno problemi, siamo cresciuti in modo molto simile. Piuttosto quest'anno avrò la responsabilità di essere l'unico pilota americano sullo schieramento di partenza. Non è una cosa che mi piaccia, per essere sincero. Spero di fare del mio meglio, fino all'arrivo della prossima generazione".

Photo: courtesi, Donnie Walters from dw media

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti