Tu sei qui

MotoGP, Leitner con KTM: primo test in autunno

Il motore al banco a maggio e delle wild card nel 2016. Beirer: "nei primi cinque in tre anni"

È iniziata oggi a Mattighofen la nuova vita di Mike Leitner. L’ex capomeccanico di Pedrosa è fuoriuscito a fine stagione dal box Honda dopo nove anni di collaborazione e due titoli vinti in 250. Il tecnico ha trovato però presto un’altra sistemazione e si occupa dello sviluppo della RC16, la MotoGP della KTM che dovrebbe debuttare nel Mondiale nel 2017. Sono ben venti i tecnici, capeggiati dall’ingegner Kurt, che si stanno occupando di questo prototipo che avrà un motore V4 con distribuzione a valvole pneumatiche e cambio seamless, telaio in acciaio e sospensioni WP.

I contatti tra la Casa austriaca e il tecnico, come riporta Speedweek che lo ha intervistato, sono iniziati dopo il termine della stagione e a dicembre c’è stata la firma del contratto. “I prossimi mesi saranno molto intensi, bisognerà gettare le basi. L’obiettivo è essere pronti per il primo test in pista a settembre od ottobre", dichiara Leitner, mentre il gran capo di KTM Stefan Beirer ha già annunciato che il motore dovrebbe essere pronto per girare al banco già il prossimo maggio.

La sfida contri gli avversari non sarà semplice. “Molto molto difficile – ha continuato – Sviluppare un progetto da zero e prenderne parte è una grande sfida. Darò il mio aiuto in tutte le aree in cui potrò farlo”.

Beirer è stato ancora più chiaro sui tempi: “il nostro obiettivo è avere la moto in pista per l’autunno. Nel 2016 avremo un tester che portà fare qualche wild card in MotoGP, mentre per quest’anno ci affideramo ada Alex Hofmann”.

KTM sta prendendo molto sul serio questo progetto e il suo CEO ha obiettivi importanti: “al terzo anno voglio lottare con i primi cinque. Avremo bisogno di due anni e mezzo per lo sviluppo, poi potremo vedere il nostro livello”.

La prima pietra del grattacielo arancione è stata messa.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti