Tu sei qui

Mercato in lieve ripresa (+1,4%). Honda leader

L'SH 125/150i re delle vendite. Bene anche l'Integra 750 e la crossover NC750X

In un mercato delle due ruote che nel 2014 ha fatto registrare un timido segnale di ripresa con un +1,4% di immatricolazioni rispetto al 2013 (+0,4% gli scooter e +3,3 le moto), il risultato di Honda - con una quota del 29% tra gli scooter e del 14,2% tra le moto - è di assoluto rilievo.

Ciò ha portato nel corso dell’anno al rafforzamento della leadership di mercato della casa giapponese con una quota complessiva del 23,8%, migliorata con un +0,2% rispetto al gia? ottimo anno precedente. E' il segno che in un contesto complessivamente ancora molto difficile, Honda ha offerto il mix di prodotti in grado non solo di “tenere” ma anche di migliorare le performance della propria offerta.

Il re della classifica generale delle immatricolazioni e della gamma Honda è sempre l’incredibile SH125/150i ABS, in testa alle preferenze degli utenti italiani fin dall’inizio dell’anno con una progressione delle vendite inarrestabile. Ma è l’intera gamma SH a spopolare, con un totale di 20.587 unità immatricolate nelle tre cilindrate: primo l’SH150i ABS, secondo l’SH300i e terzo l’SH125i ABS. E per tutto il 2014 ha dato un apprezzabile contributo anche l’SH Mode 125, che con 1.319 unità vendute ha completato un’offerta che tra i “ruota alta” non ha paragoni.

Ad amplificare il successo degli scooter della Casa dell’Ala, anche i sofisticati PCX125/150, l’entry-level Vision110 e il tecnologico nuovo Integra 750, il maxi-scooter che, con ben 2.437 unità immatricolate (secondo tra i maxi-scooter) continua a diffondere la cultura del cambio a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission), sempre più amato da chi con lungimiranza lo ha scelto per il proprio due ruote. Basti pensare che i clienti lo scelgono per oltre il 50% dei modelli che lo prevedono come opzione.

Non è un mistero l’amore degli italiani per le crossover. In questo segmento è stata regina l’eccezionale nuova NC750X, la moto di media cilindrata più venduta in Italia, richiestissima in entrambe le versioni (con cambio manuale o doppia frizione) tanto da essere immatricolata in ben 2.590 esemplari. Apprezzatissima anche la gamma delle CB500X, CB500F e CBR500R, con 1.199 unità vendute, e molto buona anche la performance del Crosstourer, la ‘adventure-sports’ con motore V4 da 1.237cc saldamente tra le preferenze degli amanti del segmento maxi-enduro.

Merita infine di essere citata l’ottima risposta del pubblico nei confronti del Vision50 e dello sportivissimo NSC50R, che rappresentano Honda nel segmento, in grande affanno, dei ‘cinquantini’. L’accoppiata Honda è tra le preferite da chi sceglie la motorizzazione a 4 tempi, più ecologica e affidabile anche grazie all’unicità dell’alimentazione a iniezione elettronica, offerta solo dagli scooter Honda.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti