Tu sei qui

Dakar: Coma vince ma Barreda non molla

Quinta tappa. Il pilota Honda seconda davanti al sorprendente Quintanilla. Botturi 18°

Finalmente Marc Coma ce l’ha fatta e ha portato a casa la prima vittoria di tappa nella Dakar 2015. Oggi il percorso (tutto in Cile) prevedeva la partenza da Copiapo per arrivare ad Antofagasta: 174 km iniziali di trasferimento, poi 458 di prova speciale e infine altri 65 di trasferimento. Una tappa veloce ma non per questo meno insidiosa delle altre, con il terribile fesh-fesh (la sabbia finissima e traditrice del deserto) capace di mettere chiunque in difficoltà.

Non il quattro volte vincitore della Dakar, però, che se ieri aveva soffiato sul collo a Barreda oggi ha portato il suo primo attacco. Sul traguardo Coma ha preceduto l’avversario per 2’16 minuti e ha portato il distacco in classifica generale a 10’33”. Una prima risposta al pilota della Honda che preannuncia giornate di fuoco.

Chi ha ancora una volta sorpreso è il cileno Pablo Quintanilla che anche oggi ha confermato il terzo posto di ieri. Il pilota KTM è quarto nella generale, a meno di nove minuti da Goncalves, quinto nella tappa odierna. Il pilota Honda è arrivato al traguardo 5°, alle spalle di Stefan Svitko, che ha così ottenuto il suo miglior risultato in carriera alla Dakar.

Problemi invece per Viladoms e Faria (rispettivamente 5° e 6° nella generale) che hanno perso la rotta durante la speciale perdendo diversi minuti. Lo spagnolo è arrivato 11° oggi, 14° il portoghese. Peggio è andata a Suterland che, a seguito di un errore dopo il km 66 della quarta parte della speciale, è stato costretto al ritiro per la frattura di una spalla.

Arriviamo agli italiani, con il 18° posto di Alessandro Botturi (a 23’31” da Coma) che occupa la 15° posizione in classifica generale. Il pilota della Yamaha ha così scavalcato Laia Sanz, che oggi si è classificata 20°.

Domani la sesta tappa da Antofagasta a Iquique con 369 km di trasferimento e 319 di speciale.

I PRIMI DIECI DI GIORNATA

1. Coma (KTM) 4h38’16”

2. Barreda (Honda) 4’40”32 (a 2’16”)

3. Quintanilla 4’40”56 (a 2’40”)

4. Svitko (KTM) 4’40”32 (a 3’54”)

5. Goncalves (Honda) 4’42”53 (a 4’37”)

6. Rodrigues (Honda) 4’44”51 (a 6’35”)

7. Israel Esquerre (Honda) 4’45”26 (a 7’16”)

8. Walkner (KTM) 4’45”40 (a 7’24”)

9. Duclos (Sherco) 4’48”13 (a 9’57”)

10. Price (KTM) 4’48”21 (a 10’05”)

Per la classifica completa di tappa cliccate QUI, per quella generale QUI.

Articoli che potrebbero interessarti