Tu sei qui

Dakar: Coma attacca ma Barreda si ripete

Sul podio della quarta tappa anche il cileno Quintanilla. Sanz 8°, Botturi 11°

La quarta tappa della Dakar, che ha portato i partecipante dall’Argentina al Cile, da Chilecito a Copiapo, è stata lunghissima. Ben 909 km da percorrere, di cui 315 di prova speciale. Il trasferimento iniziale ha spinto i piloti fino a 4.800 metri di altitudine, per poi attraversare il confine cileno. Un estenuante ‘riscaldamento’ prima di affrontare il deserto di Atacama e le sue dune.

Incominciamo col dire che il vincitore di giornata è stato Joan Barreda che ha portato la sua Honda al traguardo in 2h27’28”. Lo spagnolo oggi ha dovuto vedersela con il connazionale Marc Coma, un testa a testa che ha visto il pilota della KTM perdere la sfida per 1’59”. Per lui la giornata non è stata però del tutto negativa perché è riuscito a sopravanzare in classifica generale Paulo Goncalves e Matthias Walker (vincitore della terza tappa) che oggi hanno perso rispettivamente 14’56” e 22”55 da Barreda. Coma è quindi ora secondo nella generale, con un ritardo di 12’49”.

L’arrivo nella terra natale ha dato il turbo al cileno Quintanilla, terzo al traguardo ad appena 2’49” da Barreda. Alle sue spalle altre due KTM, quelle di Viladoms e Faria. Sesto Pizzolito (con un ritardo superiore ai 10 minuti), davanti alla Sherco di Duclos e alla sempre più sorprendente Laia Sanz.

Appena fuori dalla top ten il nostro Botturi che è stato preceduto dalla KTM di Svitko e dalla Yamaha di Metge. Alessandro ora occupa la 15° posizione in classifica generale, a poco più di 50 minuti dalla testa. Buona anche la prestazione di Cedi (28° oggi), mentre Brioschi ha tagliato il traguardo al 53° posto.

Domani la quinta tappa da Copiapo ad Antofagasta con 239 km di trasferimento e 458 di speciale.

I PRIMI DIECI DI GIORNATA

1. Barreda (Honda) 3h27’28”

2. Coma (KTM) 3h29’27” (a 1’59”)

3. Quintanilla (KTM) 3h30’17” (a 2’49”)

4. Viladoms (KTM) 3h38’12” (a 10’44”)

5. Faria (KTM) 3h38’23” (a 10’55”)

6. Pizzolito (Honda) 3h38’57” (a 11’29”)

7. Duclos (Sherco) 3h40’19” (a 12’51”)

8. Sanz (Honda) 3h41’16” (a 13’48”)

9. Svitko (KTM) 3h41’19” (a 13’51”)

10. Metge (Yamaha) 3h42’00” (a 14’32”)

Per la classifica completa di tappa cliccate QUI, per quella generale QUI.

Articoli che potrebbero interessarti