Tu sei qui

Meda a Sky: torna la voce della MotoGP

UFFICIALE. Guido oltre a commentare la classe regina sarà Vice Direttore di Sky Sport

Meda a Sky: torna la voce della MotoGP

Meda c'è. La notizia era stata pienamente annunciata e oggi è arrivata la conferma ufficiale: la MotoGP ritroverà la sua voce storica, quella di Guido Meda. Il giornalista milanese aveva raccontato il motomondiale per più di dieci anni, dal 2002 al 2013, nelle reti Mediaset. Lo scorso anno, con l’acquisizione dei diritti da parte di Sky, era passato al commento della Superbike.

In molti avevano rimpianto quella voce che negli anni si era legata indissolubilmente alla MotoGP e Sky, dopo un primo anno di rodaggio, ha deciso di puntare su di lui. Guido non solo sarà in cabina nelle gare di MotoGP, ma sarà a capo della redazione motori di Sky Sport con la qualifica di Vice Direttore, occupandosi sia di MotoGP che di Formula 1. Un ruolo più ampio, quindi, di quello di solo commentatore.

Per quanto riguarda Zoran Filicic, che nello scorso anno ha commentato le gare di MotoGP e Moto3, dovrebbe rimanere nella squadra continuando il suo lavoro in Moto2 e Moto3.

Di seguito, il comunicato ufficiale.

A partire da questa stagione, Guido Meda entra a far parte della grande casa dei motori di Sky Sport, che anche nel 2015 detiene i diritti per la trasmissione in esclusiva di tutte le gare in diretta del Motomondiale (MotoGP, Moto2 e Moto3) e del campionato del mondo di Formula 1.

La voce storica della MotoGP, che negli anni ha trasformato i GP in un vero e proprio evento di culto nazionale – consacrando il mito di Valentino Rossi e facendo salire “tutti in piedi sul divano” a ogni vittoria del 9 volte campione del mondo -, guiderà la redazione Motori con la qualifica di Vice Direttore di Sky Sport e racconterà in diretta le gare della MotoGP.

In particolare, Guido coordinerà il lavoro del team dei canali Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e Sky Sport F1 HD (canale 207), accesi 24 ore su 24 sul mondo delle moto e della F1 con oltre 30 ore live di diretta ogni weekend di gara. Meda sarà, quindi, di nuovo sui circuiti della MotoGP per continuare a trasmettere, dopo anni di esperienza, la competenza e la passione per questo sport, che ritrova così la sua voce storica.

Guido Meda commenta così la sua nuova avventura con Sky: “Per uno come me, da sempre appassionato di moto, di auto, di sport e del proprio mestiere, è difficile immaginare qualcosa di meglio. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Raccontare i motori con la squadra, la tecnologia e la qualità di Sky Sport è entusiasmante e sono felice di mettere a disposizione di questo grande gruppo l’esperienza che ho maturato negli anni. Il progetto che mi è stato affidato è importante e ne sono davvero orgoglioso. Vorrei che il risultato fosse un lavoro interessante e divertente per chi lo fa e per chi lo segue”.

“Siamo molto felici di aprire il nuovo anno con questa notizia, straordinaria per i nostri abbonati – commenta con soddisfazione Jacques Raynaud, Executive Vice President Sky Sport e Sky Pubblicità –. L’arrivo di Guido Meda va a rafforzare e arricchire uno dei nostri pilastri, quello dei motori, che con una grande offerta live in Alta Definizione ha già raccolto ottimi risultati. Vogliamo continuare a migliorare, a crescere e a pensare al meglio per i nostri abbonati. E siamo certi di andare in questa direzione potendo contare da oggi anche sull’esperienza e la professionalità di Guido Meda”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti