Tu sei qui

SBK, Vivaio, il Team Italia completa il roster

Manzi (Moto3) e Rinaldi (Stk600) le new entry. Faccani unica punta in WSS, Nocco verso Yamaha

La politica di rilancio del vivaio italiano nella velocità continua a pieno regime e, nel 2015, il Team Italia (la compagine federale) sarà nuovamente in pista sia nel campionato mondiale Moto3 che nell’europeo Stock600, oltre che (in partnership con il team Puccetti) in Supersport.

Nel motomondiale, Matteo Ferrari affronterà il secondo anno del suo “mandato” – come da prassi per quanto riguarda le tempistiche preferite dalla FMI – e verrà come annunciato affiancato da Stefano Manzi, giovane promessa (classe 1999) impegnato nella scorsa stagione sia nel CEV (con Mahindra) che nella Red Bull Rookies Cup (terzo).

Tra le derivate di serie, sempre con Kawasaki, correranno invece Andrea Tucci (anch’esso al secondo anno dopo un incoraggiante terzo posto in campionato nel 2014) e Michael Ruben Rinaldi, undicesimo nella passata stagione su Yamaha. Il team Puccetti aprirà poi una struttura separata, denominata Junior Team, per schierare la giovane promessa turca Toprak Razgatliouglu, sostenuto sia dalla federazione del suo paese che dallo stesso Kenan Sofuoglu.

In Supersport, come anticipato, verrà promosso il campione europeo in carica Marco Faccani, che già ha debuttato da wild-card a fianco di  Sofuoglu con i colori del team Puccetti in Qatar. Resta invece da determinare la sistemazione di Alessandro Nocco, reduce da una stagione in salita dopo essere rimasto a piedi in Moto2 e l’inizio tardivo in WSS. Il giovane salentino dovrebbe comunque rimanere in WSS, non più sotto l'egida federale, passando a Yamaha. In cima alla lista c’è il team Trasimeno, ma si è fatto avanti anche Claudio Corsetti, che sta cercando di rientrare in proprio dopo il divorzio con MV Agusta.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti