Tu sei qui

SBK, David Salom con Pedercini e Kawasaki

"Il suo è un gradito ritorno, aveva già fatto parte della nostra famiglia per due anni"

Per la prima volta nella storia, Kawasaki avra? un Team satellite e la scelta e? stata quella di riporre la fiducia nella squadra di Volta Mantovana guidata da Lucio Pedercini

"Siamo davvero molto contenti per questa investitura - ha spiegato il Team Manager - voglio ringraziare Kawasaki per la grande collaborazione che c'e? stata negli anni che ha portato a questo risultato storico, ma anche quanti hanno lavorato finora con noi e hanno permesso il raggiungimento di un obiettivo cosi? prestigioso. Sono convinto che saremo molto competitivi in vista della nuova stagione sia per la Ninja ZX-10R che avremo a disposizione che per l'arrivo del campione del mondo EVO David Salom. Il suo e? un graditissimo ritorno visto che gia? nel 2009 e nel 2012 ha fatto parte della famiglia Pedercini".

"Sono davvero felice di riabbracciare il Team Pedercini - ha ribadito David Salom - stavolta sara? diverso rispetto al passato perche? affronteremo la stagione con una moto ufficiale visto che sono un pilota Kawasaki Europa, e alcune persone con cui ho collaborato nella stagione appena conclusa mi seguiranno anche per il 2015.  Stiamo lavorando per avere una squadra ambiziosa e poter ottenere buoni risultati. Il Team Pedercini sta mettendo davvero tanto impegno in questo progetto e anche per loro sara? una sorta di anno zero, con tanti cambiamenti".

Il Racing Manager di Kawasaki Motors Europe, Steve Guttridge, è stato esplicito: "Dopo aver vinto il titolo mondiale Superbike EVO con David Salom in questa stagione con il nostro Kawasaki Racing Team, e? stato fantastico riuscire a tenerlo all'interno della famiglia Kawasaki per il 2015; questa volta correra? per il Team Pedercini in Superbike. David e? stata una persona chiave per aiutare Kawasaki a sviluppare la moto per il 2015 e, in linea con le future norme di Dorna per la World Superbike, ha davvero mostrato il vero potenziale della Ninja ZX-10R come vincitore del Campionato in questa serie. Per il 2015 come KRT dobbiamo tornare alla tradizionale squadra di due uomini, cosi? avremo la possibilita? di aiutare sia il Team Pedercini che David con la sua esperienza di KRT nella classe EVO, con staff e materiali. Pedercini da parte sua e? stato un team che ci supporta lealmente da lungo tempo, usando prodotti Kawasaki in Superbike e quindi speriamo davvero che la stretta collaborazione da parte di Kawasaki migliorera? l'intero team, facendo questo passo con Salom e creando un piu? stretto rapporto con KRT per la prossima stagione".

Lo spettacolo delle due ruote iniziera? il 22 febbraio 2015 sul circuito di Phillip Island, in Australia e si chiudera? in Qatar, sul circuito di Losail (18 ottobre) con un finale in notturna. Per la prima volta tutte le moto della stessa marca avranno un identico pacchetto elettronico. L’elettronica era rimasta l’unica grande discriminante tecnica tra Team ufficiali e privati in una SBK che da tempo ha imboccato la strada dell’equilibrio.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti