Tu sei qui

BMW R1200R:il turismo si fa dinamico

LIVE Dopo il lancio di Colonia, ci troviamo alla presentazione della nuova Naked della casa dell'Elica, in attesa di provarla

BMW R1200R:il turismo si fa dinamico

Se BMW ha tracciato per 91 anni (dal debutto della storica R 32) una sempre più sottile linea di confine tra turismo e dinamismo, tra comfort e prestazioni, la R1200 R sulla carta si schiera a favore di entrambi ma strizza più che mai l'occhio allo sport/ Così facendo, in bilico tra tradizione ed evoluzione, l'ultima arrivata della (già numerosa) squadra roadster della Casa di Monaco si prefigge obiettivi chiari quanto ambiziosi.

Dare emozioni ed eccitare”, sentenzia in poche parole Ralf Rodepeter, responsabile marketing di BMW Motorrad. In altre parole, concetti in linea con lo slogan “make life a ride” (fare della vita una cavalcata) che ha accompagnato gli ultimi prodotti made in Baviera.

La R1200 R rappresenta una nuova generazione di boxer, che si aggiunge a GS, RT e R nineT. È più dinamica, e con essa vogliamo sia raggiungere i nostri clienti abituali che attrarne di nuovi”.

La svolta sportiva passa innanzitutto dalla ciclistica. La sospensione anteriore realizzata come forcella telescopica a steli rovesciati (mentre al posteriore resta il tradizionale sistema Paralever) con steli da 45mm ed escursione da 140 mm rappresenta una virata abbastanza netta verso le soluzioni da Superbike, così come per quanto riguarda i cerchi, da 17 pollici.

Anche dal punto di vista del motore, l’enfasi sulla performance è più marcata che in passato. Il propulsore DOHC (già equipaggiato nella R 1200 GS) eroga 125 CV a 7.750 g/min e sviluppa una coppia massima di 125 Nm a 6.500 g/min. Rispetto al modello precedente, la coppia e? stata incrementata del 40% circa. Inoltre, un’aspirazione e scarico rivisti mirano ad aumentarne il “tiro” (già corposo) anche ai regimi più bassi.

Anche il design è in linea con questa nuova filosofia. Ogni dettaglio segue l’obiettivo della compattezza delle forme, ed il minimalismo si fonde con la sofisticazione. La base di partenza, in questo caso, è rappresentata dalla “concept roadster”, dalla quale la R1200 R riprende diversi dettami stilistici. Pensiamo, per esempio, al nuovo telaio a doppia trave in tubi d’acciaio che integra il motore come elemento portante, ma anche alla strumentazione snella, con tachimetro analogico affiancato da display multifunzione.

La stessa elettronica, come da recente tradizione della Casa tedesca, è stata curata nei minimi dettagli. A questo proposito, vale la pena di ricordare come la R 1200 R sia equipaggiata di serie con un computer di bordo, ABS, ASC. Come optional, è possibile equipaggiare un cambio elettro-assistito per scalare senza frizione, così come DTC (dynamic traction control) ed ESA (Electronic Suspension Adjustment).

La R1200 R, per quanto "naked", sembra nascondere all'occhio diversi strumenti di seduzione.

Stiamo per andare alla scoperta dei suoi segreti tra le strade di Alicante, per metterla (perdonateci il gioco di parole) ancora più a nudo. Restate collegati!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti