Tu sei qui

SBK, Dal sogno all'incubo, Fabrizio senza RSV4

Red Devils e Aprilia virano su Jordi Torres nonostante i test positivi del romano a Jerez

Proprio quando i giochi parevano fatti, Michel Fabrizio ha ricevuto la proverbiale doccia fredda dal team Red Devils ed Aprilia. La seconda RSV4 (schierata con un supporto diretto di Noale) da affiancare a quella affidata a Leon Haslam non avrà infatti il numero 84 sul cupolino.

A portarla in pista dovrebbe essere lo spagnolo Jordi Torres, che a sua volta aveva già un accordo con il team GoEleven ma cambierà casacca e moto all’ultimo momento, pur non avendo mai provato l’Aprilia. È proprio questo che lascia perplessi: Fabrizio, a Jerez, non era andato affatto male. Il suo miglior tempo di 1’41.384 era mezzo secondo più lento di quello di Haslam – che però non veniva certo da mesi inattività – e poco più rispetto al primato assoluto siglato da Alex Lowes 1’40.730, che peraltro aveva girato due giorni in più rispetto al romano.

“Ho dimostrato di poter stare con le moto ufficiali, mi hanno fatto sperare, quindi mi dispiace molto per questa brutta notizia – ha detto Fabrizio – Anche perché, da pilota italiano, pensavo che fosse quasi fatta. A questo punto è probabile che resterò a casa”.

La scelta della squadra verrà ufficializzata a breve. Ora, per Fabrizio, trovare una sistemazione sarà ancora più difficile.

“Vorrei una moto ufficiale, e non ne sono rimaste”, è il commento laconico del romano. In effetti il dubbio resta. Se squadra e Casa volevano sincerarsi della competitività del pilota – ed il provino è andato indubbiamente bene – perché poi fare marcia indietro e puntare su un nome che, visto il proprio palmares, rappresenta una scommessa? Difficile rispondere dal punto di vista agonistico…Di seguito la nota diffusa dalla squadra:

Il pilota spagnolo Jordi Torres entra a far parte del team Red Devils e disputerà  il campionato mondiale Superbike 2015 al fianco dell’inglese Leon Haslam. Dal 2011 in poi, Torres ha sempre corso nel campionato mondiale Moto2 e nel 2013 ha ottenuto tre podi : il primo posto nel GP di Germania al Sachsenring, il secondo nel GP della Comunità Valenciana a Valencia ed il terzo nel GP d’Australia a Phillip Island. Una carriera in crescendo, che Torres ha ora deciso di proseguire nel mondiale Superbike, per mettere a frutto le molte esperienze maturate ed il suo indubbio talento. Il pilota spagnolo proverà per la prima volta la RSV4 RR Aprilia a metà gennaio, dopo la pausa invernale, nei test che il team Red Devils disputerà in vista delle prime due gare del mondiale Superbike che si disputeranno a Phillip Island in Australia il 22 febbraio.

Jordi Torres: “Sono molto contento di correre nel mondiale Superbike e soprattutto di poterlo fare nel team Red Devils e con l’Aprilia RSV4 RR, la moto campione del mondo. E’ una tappa importante della mia carriera e quindi sono molto determinato e la voglio affrontare nel migliore dei modi. So che non sarà facile perché il livello della Superbike è molto alto, ma a me piace correre con le moto potenti e quindi spero di adattarmi in fretta alla mia RSV4. Sono davvero ansioso di poterla provare e conterò i giorni che mi separano dai test di metà gennaio. Ringrazio per la fiducia in me e che cercherò di ripagare con delle grandi prestazioni”.

Andrea Petricca – General Manager: “Sono contento di poter dare il benvenuto nella mia squadra a Jordi Torres. Sono certo che assieme ad Haslam lo spagnolo vada a formare una squadra molto competitiva. Due piloti che sono nel pieno della loro carriera agonistica, dotati di una buona dose di esperienza, ma soprattutto di quella grande voglia di affermarsi che caratterizza tutto il mio team. L’entusiasmo di Jordi ci ha subito contagiato e non vediamo l’ora di vederlo in pista sulla RSV4 RR nei test che faremo a gennaio per prepararci al meglio ad un campionato nel quale vogliamo essere protagonisti”.




Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti