Tu sei qui

MotoGP, A Monza Rossi insegue Kubica

Oltre al Rally, Valentino saluta Arrivabene: "uomo valido per la Ferrari, anche se dispiaciuto per Domenicali"

Per una volta l’avversario da battere non è uno spagnolo, bensì un polacco, Robert Kubica. Valentino Rossi e la Ford Fiesta sono costretti ad inseguire dopo le prime speciali di apertura del Monza Rally Show. A prendersi i riflettori sotto la pioggia è Kubica, che firma il miglior tempo in entrambe le due prove, rifilando 2”8 al Dottore. La gara però è solo all’inizio e l’alfiere Yamaha spera nella giornata di domani, confidando in un aiuto anche dal meteo. In difficoltà invece l'attesissimo Ken Block, già in ritardo di 29" dopo un dritto.

 

Possiamo dire che il pronostico della vigilia, di una lotta tra te e Kubica è stato rispettato?

 

"Vero, è sicuramente una bella sfida quella tra me è Robert. Sono molto contento di come abbiamo lavorato quest’oggi. Non era facile, viste le condizioni meteo poco favorevoli, però siamo vicini a Kubica. La gara è ancora lunga, inoltre sabato ci sono ben cinque speciali, di cui una di oltre 40km, e tutto può succedere".

 

Nel caso dovesse sfuggire la vittoria a uno dei due, c’è sempre la rivincita nel Master Show.

 

"La gara uno contro uno è sempre spettacolare. Bisogna essere molto precisi nella guida, perché ogni minimo errore lo si paga caro. Nel Master Show, oltre a Kubica, sono convinto che ci saranno anche i piloti della specialità che proveranno a darci fastidio. Pertanto non bisogna sottovalutare nessuno".

 

Domenica tra l’altro ci sarà anche Hamilton come ospite.

 

"Ho saputo di questa notizia e sono davvero felice. Io e Lewis siamo molto amici, inoltre sono davvero contento per la conquista del titolo in Formula 1. Peccato non possa correre, sarebbe stato molto affascinante".

 

Hai parlato di Formula 1. Stagione di cambiamenti in casa Ferrari. Oltre a Vettel, Arrivabene prenderà il posto di Mattiacci. Tu che lo conosci cosa puoi dirci.

 

"Credo che l’anno prossimo sarà una stagione molto importante per la Ferrari. C’è questo progetto nuovo e l’obiettivo sarà quello di colmare il gap dai primi. Maurizio lo conosco molto bene, penso sia una persona molto valida, alla quale auguro di riuscire ad ottenere importanti traguardi. Personalmente sono ancora dispiaciuto per l’esonero di Stefano Domenicali, con il quale avevo un ottimo rapporto ed è anche un amico".

 

Stagione di cambiamenti in casa Ferrari e anche nel team Sky. In settimana abbiamo saputo del licenziamento di Rossano Brazzi.

 

"Sono molto dispiaciuto per quello che è successo. Rossano è una persona che conosco da anni e con cui c’è sempre stato un ottimo rapporto. Purtroppo non siamo riusciti a trovare un accordo per continuare e quindi le strade si sono separate".


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti