Tu sei qui

SBK, Test Superbike, ultimo tango a Jerez

Prime prove di Honda, Suzuki, e Aprilia. A metà settimana in pista anche Ducati, BMW ed MV Agusta

Le preparazioni per il prossimo campionato Superbike proseguono a pieno regime. Dopo il debutto di Ducati e Kawasaki con le moto in configurazione 2015 la scorsa settimana ad Aragon, questa settimana sarà Jerez ad ospitare diverse squadre delle derivate di serie (insieme alle MotoGP di Ducati e Suzuki) per gli ultimi cinque giorni di prove prima della pausa invernale.

DEBUTTI ILLUSTRI – Tra cambi di casacca e promozioni, diversi piloti proveranno per la prima volta la moto con la quale correranno durante il prossimo campionato. Tra gli “esordienti”, spiccano i nomi di Michael Vd Mark, campione in carica della Supersport, con Honda e Randy De Puniet su Suzuki. Il primo affiancherà il neo-campione Sylvain Guintoli, al debutto sulla CBR dopo aver corso con Suzuki, Ducati e Aprilia nelle ultime sei stagioni.

De Puniet, invece, farà coppia con Alex Lowes, confermato dal team di Paul Denning dopo una stagione di alti e bassi. Per l’occasione, il partner tecnico Yoshimura ha portato diversi aggiornamenti al motore che, per regolamento, sarà equipaggiato con bielle e pistoni di serie.

PROVACI ANCORA, APRILIA – Grande attesa anche per il debutto della nuova RSV4 RR, presentata all’EICMA da Aprilia per sostituire la pluri-premiata RSV4. La moto, oltre ad un peso ridotto, vanta una maggiore potenza con un motore da 200 cv ed un’aspirazione rivista già nella versione di serie. Al vaglio dei tecnici di Noale, che affiancheranno lo staff di Red Devils con Leon Haslam e Michel Fabrizio in pista, ci sarà anche la nuova elettronica (denominata aPRC).

Da non sottovalutare poi il ritorno in pista di Kawasaki con la nuova coppia formata da Jonathan Rea e Tom Sykes. Ad Aragon, entrambi si erano fermati a circa un secondo da Davide Giugliano, con il vice-campione in carica a sottolineare la necessità di “molto lavoro da fare”, sia dal punto di vista di motore che dell’elettronica. Per questo motivo, il team Provec si fermerà in Andalusia fino alla fine della settimana (così come, del resto, il team Crescent Suzuki).

A partire da mercoledì, anche la squadra ufficiale Ducati (oggi in pista con Althea) si unirà alla concorrenza insieme a BMW Motorrad Italia ed MV Agusta, che dovrebbe portare in pista la nuova F4. Per quanto riguarda la Casa di Schiranna, inoltre, si parla di possibili avvicendamenti nell’organico ed è praticamente certo l’ingaggio di Leon Camier, che già aveva sostituito l’infortunato Claudio Corti a Laguna Seca.

Tutti, ovviamente, sperano nella clemenza del meteo. La pioggia, però, ha finora ostacolato i piani.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti