Tu sei qui

MotoGP, Vito Ippolito rieletto Presidente FIM

Ex team manager ai tempi di Cecotto e Lavado, è al suo terzo mandato

Vito Ippolito è stato confermato per la terza volta Presidente della FIM all'assemblea generale tenutasi a Jerez. Lo hanno votato i rappresentnti di 103 associazioni nazionali.

Ippolito, venezuelano, 62 anni, ha ricevuto 62 voti, mentre il suo unico sfidante, il portoghese Jorge Viegas  ha avuto 41 elettori.

"Sono molto contento di aver avuto l'opportunità di continuare nel mio ruolo di Presidente della FIM - ha detto dopo la sua elezione Ippolito - Vorrei ringraziarvi i miei sostenitori per la lealtà, non solo oggi, ma negli ultimi otto anni. In tempi recenti, la FIM ha realizzato molto, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare. Sono contento di poter accompagnare la FIM, in futuro, perché ci saranno molti cambiamenti nel corso dei prossimi quattro anni".

Vito Ippolito, figlio di quell'Andreas che fu motore del team Venemotos alla fine degli anni '70 e mentore di piloti come Johnny Cecotto e Carlos Lavado, è un uomo di corse, onesto e riservato ma forse un po' troppo timido e riservato in uno sport che ha bisogno di visibilità e comunicazione per sopravvivere.

La sua elezione non è una sorpresa: c'erano movimenti in seno alla FIM, soprattutto per l'emergere delle ambizioni del Presidente della Federazione del Qatar (QMMF)  Nasser Khalifa Al-Attiyah, ex vicepresidente della FIA. Una accusa di corruzione alla quale ha risposto lo ha forse ostacolato quest'anno, ma è indubbio che sarà lui il candidato del futuro.

L'Assemblea generale ha poi eletto i tre vice-presidenti: Nasser Khalifa Al-Attiyah, il polacco Andrzej Witkowski ed il francese Jacques Bolle, ex pilota (ha corso con Yamaha, Motobeca e Pernod nella 125 e 250) e Presidente della Federazione Motociclistica Francese.

Ippolito è atteso da un impegno importante: riportare la FIM ad un ruolo attivo nel motociclismo. Attualmente infatti la FIM è poco più che la segreteria della Dorna, limitandosi a firmare gli atti previsti dal protocollo di intesa, un contratto che affida alla società spagnola i diritti di gestione del motomondiale dal 1992.


Vito Ippolito chi è:


- Team Manager Venemotos (pilota Carlos Lavado 1983 e il 1986 è stato Campione del Mondo 250cc


- 1992-2006 Presidente della FMV (Federazione del Venezuela)


- 1984-1998 presidente della ULM (Unione Latino-Americana de Motociclismo)


- 1984-1990 Membro della Commissione FIM Road Racing


- 1990-1996 FIM Vice President


- Dal 1997 Vice Presidente FIM


- Dal 2006 Presidente FIM

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti