Tu sei qui

SBK, Fabrizio, test con Red Devils a Jerez

"Per il momento è solo una prova. Ho imparato dagli errori, voglio dimostrare quello di cui sono capace"

Dicono che il tempo sia la migliore medicina e, a volte, basta quello a risanare i rapporti. Sembra questo il caso di Michel Fabrizio ed il team Red Devils, che avevano interrotto anzitempo la propria collaborazione lo scorso anno (di comune accordo) nonostante un inizio di campionato tutt’altro che negativo. Prima di lasciare la sua moto a Toni Elias, il romano salì sul podio a Phillip Island ed era sesto e primo dei privati in classifica. Ora, le due parti si sono riavvicinate al punto da offrire a Fabrizio una prova sulla nuova RSV4 la prossima settimana a Jerez a fianco di Leon Haslam (già sotto contratto).

“Siamo adulti, e ci eravamo già lasciati tutto alle spalle – ha commentato Fabrizio – Petricca (il team manager, nda) ha preso in gestione le SBK Aprilia, ed io sono uno dei piloti, almeno spero, più in forma tra quelli a piedi. Red Devils mi ha chiesto se mi andava di tornare con loro. Io ho voglia di riscatto, quindi ho accettato di buon grado. È una bella squadra, e anche Aprilia ci metterà del suo”.

C’è già chi dice che Fabrizio, lontano dalle gare da metà stagione dopo il divorzio anticipato con il team Grillini, abbia già un contratto in mano. Tuttavia, il romano specifica che per il momento è solo un test. Conoscerò tutta la squadra al sabato. Voglio dimostrare quel che so fare, poi vediamo che succede. Il mio obiettivo stagionale, ‘superato l'esame di Jerez’, sarà aiutare il team a fare il meglio, giocare forte per la squadra e per Aprilia. Ho capito che ci si mette tanto ad arrivare in alto ed un secondo a tornare al punto di partenza, ho pagato e ancora sto pagando tanto dai miei errori ma è solo da questi che ho potuto imparare”.

Una storia a lieto fine non può che farci piacere. Tra le altre novità di mercato, David Salom e Jeremy Guarnoni sono in procinto di ufficializzare il passaggio con il team Pedercini (che inizialmente era pronto a schierare Andreozzi e Savadori in classe regina) con un supporto diretto di Kawasaki Europa, mentre per la new-entry Go Eleven, sempre con Kawasaki, si fa il nome di Jordi Torres.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti