Tu sei qui

Moto2, Test a Jerez: la parola a Marquez & C.

I TEMPI. Alex e Rins al debutto sulla Kalex. In Moto3 Bagnaia veloce con la Mahindra

I piloti della Moto2 e della Moto3 che hanno scelto Jerez per il primo test invernale non sono stati troppo fortunati. Il maltempo ha infatti giocato contro di loro, con la pioggia che spesso ha fatto il suo ingresso in pista. Quella conclusa venerdì, tempi a parte (in fondo trovate la classifica relativa alla terza giornata) poco indicativi considerate le condizioni, è stata comunque interessante perché c’erano piloti alla prima volta sulla Moto2 (come Marquez e Rins) e altri alle prese con una nuova moto (come Francesco Bagnaia, autore de miglior crono in Moto3). In pista c’erano anche le Ktm del team Ajo con Hanika, Binder e Oliverira e quelle del team VR46 con Fenati e Andrea Migno.

Ecco le impressioni di alcuni dei protagonisti.

Alex Marquez: “le condizioni a Jerez non sono state l’ideale per provare la Moto2 per la prima volta, ma alla fine penso che abbiamo fatto un buon lavoro. Ho girato sia sul bagnato che sull’umido, è importante. Le prime sensazioni sulla moto sono state buone e lo stesso con il team, spero che la prossima settimana a Valencia il meteo sia migliore, in modo da girare sull’asciutto e fare un altro passo avanti”.

Alex Rins: “abbiamo fatto molto lavoro in questi giorni. Abbiamo approfittato per girare sul bagnato con questa moto, che è più grande, pesa di più e ha più accelerazione della Moto3. A parte il meteo, sono stati tre giorni positivi, anche se non abbiamo potuto girare molto. Adesso mi aspetta Valencia”.

Lorenzo Baldassarri: Sono soddisfatto della tre giorni di test anche se sfortunatamente il meteo ha condizionato tutte le nostre prestazioni. Fin da subito mi sono sentito a mio agio sulla Kalex e ho potuto spingere per cercare di fare un buon tempo. Nel complesso è stata una bellissima esperienza: chiudo questo test nella Top10, il feeling con la moto è davvero positivo e anche sul bagnato la confidenza è buona. Grazie al team NGM Forward Racing per questa bella opportunità”.

Francesco Bagnaia sulla MahindraFrancesco Bagnaia: “l’ultimo giorno è stato il più divertente e ho fatto molti giri sul bagnato. La moto mi ha dato grande confidenza in queste condizioni, mi sono sentito bene e ho potuto spingere forte. A fine giornata sono riuscito anche a fare qualche giro sull’asciutto. Abbiamo fatto un importante passo avanti nello sviluppo della moto e adesso andremo a Valencia”.

Jorge Martín:con la pioggia, ho usato il tempo per adattarmi alla moto, trovando la migliore posizione di guida. Non vedo l’ora di arrivare a Valencia lunedì per provare nuove cose. La cosa che mi soddisfa di più è migliorare ogni giorno e abituarmi alla nuova moto”.

Moto2

1. Randy Krummenacher 1’47.115 (41 giri)

2. Sandro Cortese 1’47.432 (34 giri)

3. Azlan Shah 1’47.876 (76 giri)

4.Takaaki Nakagami 1’47.935 (77 giri)

5. Warokorn Thitipong 1’52.168 (69 giri)

6. Johan Zarco 1’53.738 (32 giri)

7.Tito Rabat 1’54.523 (67 giri)

8. Anthony West 1’54.772 (27 giri)

9. Alex Márquez 1’54.855 (13 giri)

10. Mika Kallio 1’54.992 (33 giri)

11. Julian Simón 1’55.774 (20 giri)

12. Jonas Folger 1’55.789 (28 giri)

13. Lorenzo Baldassarri 1’55”875 (28 giri)

14. Alex Rins 1’56.062 (20 giri)

15. Franco Morbidelli 1’56.358 (27 giri)

Andrea Migno sulla KtmMoto3:

1. Franceso Bagnaia (Mahindra) 1’50.832 (68 giri)

2. Jorge Martin (Mahindra) 1’51.087 (61 giri)

3. Romano Fenati (Ktm) 1'51.600 (tempo ufficioso)

4. Niccolò Antonelli (Honda) 1’51.984 (38 giri)

5. Juan F. Guevara (Mahindra) 1’52.693 (43 giri)

6. Jules Danilo (Honda) 1’53.139 (54 giri)

7. Brad Binder (Ktm) 1’58.411

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti