Tu sei qui

Moto2, Zarco ancora 1º, Morbidelli si avvicina

Valencia, FP2: il francese ancora al top davanti a Luthi e Rabat. Morbidelli settimo

Al contrario di quanto successo in MotoGP, la seconda sessione di prove libere di Moto2 non ha impedito ai piloti di migliorare i tempi del mattino nonostante le temperature più fredde di aria e asfalto. Al comando, come nella FP1, c’è Johann Zarco con un tempo di 1'35.264, non lontano dal best lap di categoria di 1'34.957 (P. Espargaró, 2013).

Il francese su Caterham-Suter ha peraltro mostrato un passo pressoché identico al suo miglior giro con gomma nuova, mentre i riferimenti salgono ad 1’36 netto con pneumatici usati. Discorso opposto per Tito Rabat su Kalex, terzo (+0.340) ed autore del consueto long-run da venti giri consecutivi, al termine del quale ha siglato il proprio miglior riferimento cronometrico con un giro da 1'35.604. Tra i due si è inserito Thomas Luthi, secondo sul filo di lana ad un decimo netto di distacco.

I distacchi restano ridotti, con tredici piloti in un secondo. Quarto tempo per Mika Kallio davanti a Maverick Viñales, dal quale dovrà difendersi per conquistare il titolo di vice-campione (ha 15 punti di vantaggio).

Scala quattro posizioni rispetto alla FP1 Franco Morbidelli, settimo (+0.765) e primo italiano in classifica. Il pilota su Kalex ha però candidamente ammesso di aver approfittato dei riferimenti di Rabat per siglare il proprio miglior giro, che si discosta ancora nettamente dal suo passo di gara. All’ex-campione della Stock600 resta da migliorare soprattutto il T4, dove accusa tre decimi di ritardo.

Tredicesimo tempo per Lorenzo Baldassarri (+0.962), che ha limato tre decimi tra le due sessioni. Continuano invece i problemi di Mattia Pasini, ventunesimo a +1.311, e Roberto Rolfo, trentaduesimo a +2.342.

LA CLASSIFICA

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti