Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo contro Rossi: niente da perdere

"Non mi aspettavo di giocarmi la seconda piazza nel Mondiale". Marquez: "Valentino potrà gestire il vantaggio"

Dodici punti e 30 giri per decidere la seconda posizione nel Mondiale. Sarà una volata a due tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, una sfida resa più piccante dal fatto che si decide fra compagni di squadra. La piazza d’onore acquista così maggiore valore, perché il maiorchino (qui con un casco speciale dedicato al videogame Call of Duty) ha raddrizzato una stagione nata storta, salvo poi perdere un po’ di smalto nelle ultime gare,

Sono orgoglioso della seconda parte della mia stagione, dalla gara del Sachsenring in poi, sono salito sempre sul podio – sottolinea – Negli ultimi due GP invece ho raccolto meno di quanto mi aspettassi. A Phillip Island è stata colpa della gomma, a Sepang invece una combinazione di fattori: da una parte la mia preparazione fisica non è stata ottimale, dall’altra Rossi e Marquez sono stati veramente veloci”.

Ora è arrivata la resa dei conti, su una pista in cui lo scorso anno Lorenzo vinse cercando di contendere il titolo fino alla fine a Marc.

La situazione ora è molto diversa – spiega – Non solo perché il secondo posto è diverso dalla vittoria del campionato, ma anche perché il gap di punti è minore. Sulla carta sembra più facile ma non penso che sia una passeggiata, anche se è ancora tutto possibile. L’importante è che la moto è competitiva e io mi sento bene. Inoltre, non ho nulla da perdere quindi proverò a vincere”.

Per Lorenzo è l’unica strategia, sperando che Valentino non salga sul podio. Anche se perdesse la sfida in classifica, una vittoria lo ripagherebbe comunque degli sforzi.

Se devo essere sincero, a metà stagione era per me difficile credere che potessi giocarmi il secondo posto. Ero veramente lontano – ricorda – Ora però ho qualche possibilità e punterò a vincere”.

Anche Marquez si è lasciato andare a un pronostico: “non è per nulla facile. Valentino ha fatto due gare incredibili in Australia e Malesia e non ha mai faticato quest’anno, però Jorge ha fatto una gran seconda parte di stagione. Sarà interessante vedere la loro battaglia, Rossi ha tanta esperienza e penso potrà gestire la situazione anche se Lorenzo su questa pista è sempre stato competitivo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti