Tu sei qui

MotoGP, Iannone: per la gara sarò in piena forma

Andrea a Valencia: "ho recuperato bene dagli infortuni. Domani scenderò in pista con un casco speciale"

Andrea Iannone è arrivato a Valencia con sul corpo ancora i segni dei GP di Australia e Malesia. A Phillip Island, dopo avere tamponato Pedrosa, aveva rimediato una brutta botta al fianco. Peggio gli era andata a Sepang, dove Marquez lo aveva centrato sul braccio sinistro nelle libere costringendolo ad alzare bandiera bianca.

“Ora mi sento bene – assicura il pilota Pramac – In questa settimana sono riuscito a recuperare molto dagli infortuni, nonostante avessi contusioni importanti. Sul braccio ho ancora l’ematoma e un po’ mi dà fastidio, ma la situazione migliora giorno dopo giorno e penso che per domenica potrò essere al 100%. Spero soprattutto di avere abbastanza forza per guidare nel migliore dei modi”.

Andrea è dalla Malesia che ha dovuto interrompere gli allenamenti, per non peggiorare la situazione.

Il mio fisioterapista, Freddi, me lo ha sconsigliato – spiega – Non ho potuto né correre, né andare in bici altrimenti avrei rischiato di infiammare il muscolo. Però sento che potrò guidare come sempre e per me sarebbe importante chiudere nel migliore dei modi questa stagione, per iniziare la prossima con il piede giusto”.

Lunedì, nei test dopo la gara, Iannone debutterà nel team ufficiale Ducati,

Sarò in rosso e sono molto contento di potere indossare quel colore – esclama – Ma per il momento non voglio ancora pensarci, devo rimanere concentrato sulla gara. Ne riparleremo domenica sera”.

Intanto, prepara una sorpresa per domani.

“Indosserò un casco con una grafica speciale – rivela – Non voglio dire di più, lo vedrete già nel primo turno di libere”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti