Tu sei qui

Triumph Tiger 800: la "tigre" si fa in quattro

EICMA LIVE - Triumph presenta accanto alla XR e XC le nuove Tiger 800 XRX e XCX più evolute nell'elettronica

Triumph Tiger 800: la "tigre" si fa in quattro

La Casa Inglese, per la prossima stagione , propone la sue Tiger 800 in ben quattro allestimenti. Accanto alla riviste XR e XC, si affianca ora la serie X, con due diverse interpretazioni e plus tecnologici rispetto alle due versioni Base.

XR e XC - La multi-veste della Tiger si ripropone con le nuove XR ed XC, due moto apparentemente identiche, ma votate ad un utilizzo che spazia su due fronti. Da un lato, abbiamo la XR, votata a chi magari ha il desiderio di viaggiare e di vivere nuove esperienze on th road, dall'altro, la XC, destinata ad un utilizzo più fun, quindi fatto di una guida più frizzante e disinvolta. Da questa stagione però, sono affiancate dalle sorelle in versione X, che presentano allestimenti superiori sia per ciò che riguarda il pacchetto elettronico che nel comfort. Il tre cilindri è stato rivisto ed è invece il medesimo per tutte.

ELETTRONICA COMPLETA - L'ABS è maggiormente personalizzabile: il pilota può scegliere diversi setting del sistema di antibloccaggio. A diferenza delle versioni "base" dove è possibile solo attivare\disattivare il sistema, sulle X è possibile intevenire disattivando l'ABS solo sul posteriore con la funzione Off-road.

Il TC è settabile su tre diverse modalità (Road, Sport e Off). Nelle versioni Base può solo essere sempre acceso o sempre spento (funzione OFF). Le nuove X presentano inoltre 4 mappe motore che gestiscono la moto a seconda delle condizioni di asfalto o di guida: Rain per la pioggia, che tiene tranquilla la risposta dell’acceleratore; la mappa Road, quella standard, che offre un’erogazione fluida e lineare; la Sport, per una risposta più rapida e decisa del gas; Off Road è dedicata invece alla guida in fuoristrada.

Modalità di guida: tre le  modalità disponibili (Road, Off Road e Rider Mode che consente di personalizzare i tre parametri) dosano l’intervento dell’ABS, del traction control e delle mappature dell’acceleratore, bilanciandoli tra loro. Il computer di bordo, presente di serie su tutti e quattro i modelli, sulla gamma X viene completato da maggiori informazioni, come la durata del viaggio,la velocità media, consumo medio, autonomia e consumo istantaneo.

MOTORE RIVISITATO PER TUTTE- La nuova Tiger 800 è spinta da un 3 cilindri da 95 CV ed  una coppia di 79 Nm. La dote maggiore di questa unità è rappresentata  dall’allungo, con la moto che spinge bene fino a 10.000 giri/min. I tecnici della Casa di Hinckley, per la nuova versione, hanno ridotto i consumi del 17% sul ciclo misto e, grazie al serbatoio da 19 litri, l’autonomia è di circa 438 km. Il telaio, è un tubolare a traliccio in acciaio con una forcella a steli rovesciati da 43 mm e da un monoammortizzatore regolabile ( Showa per i modelli XR e WP per quelli XC) .Triumph ha inoltre modificato la geometria di entrambe le versioni per ridurre il peso sui polsi e per aumentare lo spazio per le gambe. Inoltre, il nuovo paraprezza (regolabile sa mano, e senza l'ausilio di attrezzi, sui XCX e XRX) e le nuove carene dovrebbero consetire una migliorato comfort di viaggio.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti