Tu sei qui

MotoGP, Melandri a Valencia con l'Aprilia 'pneumatica'

Albesiano: "Marco può stare nei primi 7. Per lui contratto 'flessibile'. Biaggi collaudatore"

Marco Melandri ha deciso: la prossima stagione correrà in MotoGP con l'Aprilia RSV-4 'Evoluzione' al fianco di Alvaro Bautista nel team gestito da Fausto Gresini e diretto da Romano Albesiano.

"Proprio in questi giorni stiamo definendo un contratto…flessibile, con lui - ha rivelato il manager di Aprilia Racing - non gli è stato messo alcun coltello alla gola. Ha sciolto i suoi dubbi in piena autonomia considerando ciò che la casa di Noale ha intenzione di fare in Superbike e ciò che farà in MotoGP. Perché abbiamo insistito tanto per averlo in questo nuovo progetto? Semplice, perché vogliamo avere i migliori e Marco ha fatto un ottimo lavoro in SBK anche in termini di sviluppo. E aggiungo che secondo me Melandri ha il potenziale per stare fra i primi sette otto piloti della classe regina".

Il debutto, o meglio il ritorno di Melandri in MotoGP, categoria dalla quale manca dal 2010, avverrà già lunedì prossimo a Valencia.

"Faremo prima delle prove di veicolo - usa questo termine, Romano Albesiano per definire la ciclistica - quindi passeremo a prove di motore con l'ultima evoluzione dotata di valvole pneumatiche. Al banco il motore, dalla prima accensione, ci ha già dato la potenza che serve, che ci aspettavamo".

La squadra invece non è stata ancora definita. E' molto probabile che il team di Aligi Deganello, quello che con Sylvain Guintoli ha vinto l'ultimo mondiale, resti in Superbike, proprio per garantire la continuità di Aprilia nella categoria, che non sarà abbandonata. E' noto infatti che toccherà al team Red Devil raccoglierne l'eredità.

"Sono nostri clienti ed abbiamo deciso di privilegiare chi già lavorava con noi. Stanno trattando con Leon Haslam, che a noi va benissimo, ma preferiamo che dei piloti parlino loro. Le novità del 2015 saranno eminentemente motoristiche: la parte alta, cioè la testa, rimarrà invariata, mentre a causa dei nuovi regolamenti cambierà molto di ciò che c'è sotto la guarnizione della testata", ha spiegato il tecnico.

La RSV-4 comunque perderà nel 2015 alcuni dei vantaggi che la hanno resa la migliore derivata di serie della categoria. Ma lo sviluppo non si arresterà.

"Useremo ancora Marco come collaudatore e stiamo definendo un accordo anche con Max Biaggi. Siamo ottimisti", l'espressione usata da Albesiano che non ha nemmeno la preoccupazione che affligge attualmente molte squadre.

"Il budget? Abbiamo quello che ci vuole. Anche per vincere, anche se ovviamente per quell'obiettivo, che comunque non è immediato, bisogna considerare la 'variabile' piloti".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti