Tu sei qui

SBK, Melandri: aiuterò Aprilia... per il titolo Case

In Qatar da assegnare i mondiali piloti e costruttori. Guintoli: "amo la pista e Sykes è molto vicino"

Melandri: aiuterò Aprilia... per il titolo Case

Non sarà solo il vento del deserto a scaldare l’ultimo appuntamento del Mondiale Superbike a Losail. Aprilia nel rush finale giocherà infatti su due fronti, da una parte c’è la classifica costruttori dove comanda con 23 punti di vantaggio, dall’altra c’è quella piloti dove Guintoli insegue a 12 lunghezze di svantaggio su Sykes. Inutile dire che in Qatar, con 50 punti ancora a disposizione, potrebbe succedere di tutto.

Anche perché l’aria nel box Aprilia, dopo Magny-Cours, non è di certo rilassata. Marco Melandri è in uno stato di forma invidiabile (4 vittorie nelle ultime 6 gare) e potrebbe essere l’ago della bilancia del Mondiale, ma è difficile potere sapere se vorrà fare gioco si squadra dopo quello che è capitato in Francia.

Sibilline anche le sue parole alla vigilia dell’ultimo round: "sono molto contento di correre in Qatar e di notte. É un posto che mi piace tantissimo così come la pista, e sono certo che la mia RSV4 si adatterà benissimo. Ho voglia di continuare la mia striscia positiva di risultati e di aiutare Aprilia a conquistare il Mondiale Costruttori".

A volere leggere fra le righe delle sue dichiarazioni, sembra che il ravennate non voglia curarsi troppo del compagno di box, anche se è sempre inutile fare un processo alle intenzioni. Sarà solo la pista a poter dire se Melandri sarà un alleato per Sylvain o, paradossalmente, per Sykes.

Intanto Guintoli tira dritto per la sua strada, senza preoccuparsi troppo su aiuti esterni, e facendo forza sulla sua esperienza.

"L'ultima volta che sono stato in Qatar ho vinto la 8 Ore di Doha e il mio Team ha vinto il Mondiale Endurance, nel 2010 - ricorda - Amo questa pista e si adatterà alla RSV4 come un guanto. Sono eccitato in vista del weekend e concentrato sul nostro obiettivo. Ho lavorato duro e, da Laguna Seca, abbiamo recuperato il nostro svantaggio passando da 44 a 12 punti. Sykes si sta difendendo bene ma ora siamo davvero molto vicini".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti