Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: me la gioco alla pari con la Honda

"Do al 50% Marc, Dani e me, anche se non si può. Vincerà chi saprà gestire meglio le gomme"

È un Lorenzo scherzoso quello che ha conquistato un posto in prima fila a Sepang, naturalmente dietro alla corazzata Honda. “Se mi chiedete un pronostico per domani, direi 50% Marquez e 50% Pedrosa. Ma poi ci sono anch’io, mi do un altro 50% anche se non si potrebbe”, ride. Contro i due rivali in qualifica non c’è stato nulla da fare ma i GP non si vincono con un giro e Jorge è sicuro di potersi giocare le sue carte.

In questo fine settimana stiamo facendo un buon lavoro – afferma – La moto sta andando molto bene e siamo vicini alle Honda anche in una pista in cui sono forti. Sapevo che sarebbero state avvantaggiate in qualifica, perché riescono a sfruttare meglio la gomma con le alte temperature. Per la gara però mi sento veloce”.

Soprattutto se piovesse.

“Sono stato stupito anch’io delle mie prestazioni sul bagnato, ma in quelle condizioni è sempre una lotteria – sottolinea – Se invece ci fosse il sole, sarebbe una gara molto dura ma mi sento in forma. Ho avvertito un po’ di stanchezza oggi, ma è normale quando si guida in queste condizioni”.

A fare la differenza saranno soprattutto le gomme.

Le Honda possono contare su una migliore trazione, la M1 slitta di più in accelerazione ma una volta che lo pneumatico si consumerà la differenza sarò minore. So che sarà difficile, ma trovo la Yamaha migliore sotto tutti gli aspetti e posso ancora lavorare su qualche dettaglio”.

Il quadro è completo.

“Come detto vedo io, Marc e Dani come favoriti mentre Valentino sembra avere qualche difficoltà ad avvicinarsi a noi – conclude – Penso che non sarà facile scappare all’inizio, semmai potrà farlo chi nel finale avrà conservato meglio le gomme”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti