Tu sei qui

MotoGP, Una scheggia di vetro tradisce Espargarò

Un piccolo frammento ha provocato un foro nel radiatore. Niente qualifiche per lui

Una scheggia di vetro tradisce Espargarò

I tecnici del team Tech3 hanno controllato attentamente la Yamaha di Pol Espargarò per individuare il guasto che ha causato la caduta del pilota spagnolo durante il terzo turno di prove libere. La sfortuna ha giocato un ruolo decisivo nella dinamica. Infatti a provocare l’inconveniente è stato una piccola scheggia di vetro (nella foto sotto) che ha danneggiato il radiatore dell’olio della M1.

Dal foro è fuoriuscito il liquido lubricante che però, a causa dell’alta temperatura del propulsore, si vaporizzava immediatamente e Pol non è riuscito ad accorgersi dell’inconveniente. Aveva però visto la nuvoletta di fumo Redding che aveva cercato di segnalargli il problema.

L’olio è però finito sulla gomma posteriore, provocando l’highside di Espargarò alla prima curva. Poi, quando la moto era a terra, ha provocato l’incendio.

Il frammento di vetroPol ha rimediato una frattura alla testa del secondo metatarso del piede sinistro. I medici stanno ancora valutando le sue condizioni ma con tutta probabilità non prenderà parte alle FP4 e alle qualifiche. Domani mattina la decisione finale sulla partecipazione alla gara.

"L'infortunio non è per nulla una bella notizia ma forse domani riuscirò a guidare anche se so che sarà difficile - ha detto Pol - Mi sono accorto che c'era qualcosa che non andava, ma era impossibile vedere l'olio, anche se Dovizioso mi aveva fatto dei segni. Sicuramente cambiare marcia sarà molto complicato a causa del dolore al piede".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti