Tu sei qui

Marquez porta la MotoGP in Indonesia

Marc e Pedrosa si esibiscono sullla pista di Sentul, il Sud-est asiatico mercato importante per le Case

Per la prima volta una MotoGP ha percorso l’asfalto del circuito di Sentul. La pista indonesiana era stata teatro di due Gran Premi nel 1996 e 1997 (per la cronaca, nell’ultimo anno Rossi aveva vinto in 125 e Biaggi in 250) per poi essere abbandonata dal Circus. Ci hanno pensato Marc Marquez e Dani Pedrosa a riportare un po’ di spettacolo, facendo tappa prima a Jakarta e poi alla pista nei pressi di Bogor prima di ripartire per la Malesia.

I due piloti della Honda hanno trovato ad attenderli migliaia di spettatori, insieme a 300 clienti della Casa dell’ala che hanno partecipato a un apposito concorso. “E’ stato bello guidare davanti a tutti i tifosi indonesiani e dare l’oro l’opportunità si sentire una MotoGP in azione, spero di tornare presto”, ha detto Marquez che non si è risparmiato in burnout. “La passione per la MotoGP qui è certamente qualcosa di diverso! Me ne sono accorto dalle tante interazioni sui social network”, ha aggiunto Pedrosa.

Nicky HaydenChissà se i due spagnoli non hanno solo fatto da apripista a un ritorno dell’Indonesia in calendario. È da tempo che se ne parla e quel mercato è molto interessante per tutte le Case. Non è una caso che Marquez e Pedrosa sia stati invitati lì dalla Honda, come hanno fatto spesso anche Lorenzo e Rossi per Yamaha.

Intanto la MotoGP si prepara al GP di Malesia, ed è stata un’altra Honda a rombare a Putrajaya, località a una ventina di chilometri da Kuala Lumpur. A scorrazzare per le strade della città è stato Nicky Hayden, insieme ai piloti malesi Azlan Shah, Zulfahmi Khairuddin, Hafiq Azmi e la wildcard Hafiza Rofa.

GUARDA LE FOTO

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti