Tu sei qui

Ultimo spettacolo per la Polini Cup

A Modena assegnati i titoli nel trofeo riservato agli scooter

Ultimo spettacolo per la Polini Cup

Ultimo grande spettacolo per la Polini Italian Cup, che anche quest’anno è giunta al termine della stagione. Dopo 6 gare ricche di sfide, lotte e colpi di scena, si è corsa domenica sul Circuito di Modena l’ultimo round del calendario. Un appuntamento importante, perché sino all’ultimo ogni porta è rimasta aperta e solo a fine giornata sono stati decretati i 6 campioni di questo 2014.

Vespa 135 - Sin dal primo appuntamento a Castelletto di Branduzzo, Matteo Piacentini aveva fatto capire che quest’anno sarebbe stato lui il numero uno delle Vespe. E così è stato. L’unico che è riuscito a dargli filo da torcere è stato Nazareno Lumina che, arrivato all’appuntamento di Viterbo, in tre gare è riuscito ad infilargli ben tre vittorie. Ma il vantaggio accumulato da Piacentini negli appuntamenti precedenti e le due vittorie nette di ieri a Modena, lo hanno automaticamente incoronato campione. Seconda posizione, sia in campionato che in gara, Matteo Leaso, e terzo Cristian Mammi.

Pit Bike - Qui il titolo è stata una questione esclusivamente tra il giovane e il veterano: Gabriele Camorcia e Gianluca Cuttitta. Sono stati loro due a dominare la stagione, alternandosi la vittoria in ogni appuntamento, gara di Pomposa a parte, in cui i giochi di entrambe le manche erano stati in mano a Lorenzo Pirrè. Ieri l’ultima sfida: sino all’ultimo i due si son dati del filo da torcere, con Cuttitta autore di partenze razzo e Camorcia determinato a non mollare la presa. Con la vittoria in entrambe le gare, seguito in gara 1 da Camorcia e in gara 2 da Pirrè, il “veterano” si è assicurato il titolo.

70 Evolution Open - Rush finale per la conquista del titolo tra Filippo Corsi e Matteo Tiraferri, con Nicolò Castellini a fare da terzo incomodo. Il giovane con esperienza nella Rookies Cup ha infatti vinto entrambe le manche di gara, lottando come un leone con Corsi e Tiraferri. Un trio che sino all’ultimo ha dato spettacolo con staccate al limite e sorpassi: con due seconde posizioni Filippo si è aggiudicato il titolo della Open. Un risultato che arriva dopo tre anni di dominio incontrastato di Tiraferri, che a Modena ha concluso terzo in gara 1 e quinto in gara 2 complice una scivolata proprio nell’ultimo giro.

70 Evolution Monomarca - Anche l’ultima prova della stagione porta la firma di Marco Moroni, che ancora una volta ha stradominato in entrambe le manche di gara. Le tre vittorie consecutive negli ultimi tre appuntamenti non sono bastati a portarlo in testa alla classifica (quarto), dove ha invece spiccato Alessio Tarabella. Gli sono infatti bastati un quarto e un secondo posto per portare a casa il titolo Monomarca, staccando di 6 punti Alessandro Fabbri e 12 Filippo Tognarelli.

70 Evolution Amatori - Sfide serrate e colpi di scena per la categoria Amatori. In lotta per il titolo tre guerrieri: Elia Angeli, Roberto Pagliaccia e Andrea Modena. Il primo esce dai giochi dopo una gara 1 da dominatore:  Angeli vince, ma viene penalizzato di venti secondi dalla Direzione Gara per un sorpasso in regime di bandiera gialla. Carte rimescolate e a beneficiare della situazione è Pagliaccia. In gara 2 la bandiera a scacchi sancisce la vittoria di Rocco Russo, ma a Modena basta una terza e una quarta posizione per vincere il titolo davanti a Pagliaccia.

100 Big Open - Arrivato a quest’ultimo appuntamento con un vantaggio considerevole, Stefano Scribano non si è accontento della sufficienza per portare a casa il titolo della 100 Big Open. Ha voluto fare le cose per bene, dominando e vincendo anche le ultime due gare. Gli è bastata la vittoria di gara 1 per esser incoronato campione, ma anche in gara 2 non si è voluto risparmiare. Ad inseguirlo Nico Morelli, l’unico che aritmeticamente poteva soffiargli via la leadership, alla fine non ha potuto fare nulla, e con una seconda ed una terza posizione ha concluso il campionato a -53. Medaglia di bronzo per Julien Vitali, che sino all’ultimo ha lottato a denti stretti per la seconda posizione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti