Tu sei qui

MotoGP, La Yamaha di Lorenzo allarga la bocca

Modifiche alla presa d'aria per l'airbox, ma anche una diversa sagomatura del cupolino, più rastremato

A Phillip Island la Yamaha...allarga la bocca. Durante i giorni scorsi, la M1 di Jorge Lorenzo infatti, ha mostrato una zona frontale differente rispetto a quanto si era visto finora.

L'esemplare del maiorchino infatti mostrava, come modifica più evidente, una "bocca", una presa d'aria per far convogliare l'aria nell'airbox più capiente, posta in posizione più bassa e con una sagomatura più tondeggiante rispetto a quella trapezoidale che, dal 2004, era divenuto tratto caratterizzante della M1, evolvendosi nel corso degli anni, ma rimanendo sostanzialmente invariata dal 2005.

Già, perchè la prima M1 del 2002, guidata da Biaggi e Checa, aveva una presa d'aria in carbonio posta proprio sotto la carenatura di forma ovoidale, con dei convogliatori interni per incanalare al meglio l'aria, evolutasi poi nel corso dell'anno.

L'anno seguente, con Checa e Barros ad indirizzare lo sviluppo, la M1 sviluppò alcune soluzioni di prese d'aria abbinate a varie carenature, di cui una piuttosto evidente, ma posta comunque sotto il cupolino.

Una soluzione che fu resa definitiva sulla M1 di Valentino Rossi del 2004, quando cominciò ad avere una forma più rastremata e "spigolosa".

L'attuale conformazione fu adottata l'anno seguente e rimase praticamente immutata fino ad oggi. O  meglio, fino a ieri sull'esemplare di Lorenzo.

La presa d'aria, come detto, è più capiente ed in posizione più bassa. Anche il cupolino ha visto delle modifiche con ai lati un profilo più rotondo, quasi più protettivo per la zona delle leve, che va poi a rastremarsi sempre di più.

Rispetto alla carena "tradizionale" comunque il cupolino è più piccolo e rastremato anche per le condizioni "ventose" di Phillip Island. Proprio qui in Australia questa soluzione fu provata lo scorso anno.

Per il momento questa nuova bocca e questo cupolino sono stati utilizzati solo da Jorge Lorenzo, anche se lo stesso Valentino Rossi ne ha una a disposizione. Il maiorchino non sembra comunque essere troppo entusiasta di questa soluzione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti