Tu sei qui

MotoGP, Marquez: non ho più nulla da perdere

"Obiettivo: battere le Yamaha". Pedrosa: "un piccola cambio sulla moto e un grande miglioramento"

Marc Marquez ha aggiunto un altro record a una bacheca che già straripa di primati, quello delle 12 pole in stagione. State pur certi, però, che non per questo è sazio. Ora che l’alloro è sulla sua testa, ha tre GP per divertirsi e, naturalmente, vincere. “Un po’ di pressione in meno la sento, anche se contemporaneamente sono anche più stanco. So che domani non avrò niente da perdere”, ammette.

Quindi l’obiettivo non può che essere, “la vittoria – continua – Questo weekend non è stato facile per nessuno, abbiamo dovuto adattarci alle gomme. Però, turno dopo turno, mi sono trovato sempre meglio e anche i tempi si sono abbassato. Non mi illudo, so che domani sarà una gara dura e le Yamaha sono molto forti. Cosa tenterò di fare? Batterle”.

Forse, però, le gare per Marc domani saranno ben tre. Suo fratello dovrà difendere la leadership in campionato in Moto3 e l’amico Rabat potrebbe già conquistare il titolo in Moto2.

Tito è nella situazione migliore, ha un gran vantaggio e deve continuare come ha sempre fatto, ricordandosi che non è la sua ultima possibilità per diventare campione. Per Alex invece sarà più difficile, in Moto3 può succedere di tutto e questa è una pista in cui la scia conta molto. Dovrà mantenere la concentrazione e io farò un tifo speciale per lui”.

Dani PedrosaÈ solo concentrato sulla MotoGP Dani Pedrosa, che dopo tre turni disastrosi – ha dovuto anche passare dalla gogna della Q1 – sembra avere visto la luce sulla via per Phillip Island. Sarebbe interessante sapere cosa è successo ma lo spagnolo rimane, molto, sul vago.

Non abbiamo fatto nessuno stravolgimento alla moto, abbiamo agito solo su piccole cose ma il salto in avanti è stato grande. A volte basta poco per acquistare fiducia – fa il vago – Fino a questa mattina avevo problemi a trovare grip, poi abbiamo svoltato. Peccato avere avuto solo una gomma a disposizione per le Q2, ma ho fatto comunque un bel tempo”.

Per la gara ha le idee chiare.

Lorenzo mi sembra quello più forte sul ritmo, ma penso che Marquez potrà stare con lui fino alla fine e vedo bene anche Rossi – dice – I miei rivali sono molto forti, ma io sono contento, oggi ho fatto un bel passo avanti”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti