Tu sei qui

MotoGP, Stoner: test a Motegi con le Michelin

Due giornate il 29 e il 30 di settembre in sella alla Honda RC213V 2015 per Casey

Il re è tornato nel suo regno, anche se solo da spettatore. Casey Stoner è arrivato oggi nel paddock di Phillip Island e ha fatto tappa nel box Honda di Marc Marquez per gustarsi il primo turno di prove libere, insieme alla moglie Adriana e la figlia Alessandra. Sorridente e in forma ha abilmente evitato i giornalisti che speravano di ottenere qualche indiscrezione. Ha invece incontrato Enea Bastianini, per cui il campione australiano è un idolo.

Nel pomeriggio sarà impegnato in un evento organizzato dal circuito, mentre ieri sera è stato a cena con gli uomini della suo ex squadra per festeggiare il 29° compleanno. “E’ stata una bella serata e Casey mi è sembrato di ottimo umore”, dice Livio Suppo.

Quella di oggi è stata solo una visita di piacere, ma a fine mese Stoner farà sul serio a Motegi. Il canguro indosserà nuovamente tuta e casco per due giorni. “Scenderà in pista per due giorni, il 29 e il 30 ottobre sulla RC213V 2015 – rivela il team principal HRC – I piani prevedono di usare le gomme Bridgestone il primo giorno e le Michelin il secondo”.

Honda potrà contare per lo sviluppo dei nuovi pneumatici sul campione australiano, forse è un po’ arrugginito, considerato che non gira in pista da circa un anno (Casey usa solo una moto da fuoristrada nel tempo libero), ma saprà comunque mettere alla frusta il nuovo materiale a disposizione.

I tifosi del 27 però non si facciano troppe illusioni, perché Stoner alle corse non ci pensa più e anche questi test sono per ora un evento sporadico. “Ce l’aveva detto a inizio anno che, per riconoscenza nei nostri confronti, avrebbe voluto fare ancora delle prove, considerato che lo scorso anno aveva perso dei giorni a causa del maltempo – spiega Suppo – Abbiamo organizzato questa due giorni, ma per il momento non ci sono altri test in programma. Credo preferisca vivere giorno per giorno”.

L’australiano sta mantenendo fede alla sua promessa di prendersi un anno di completo relax, dedicandosi alla sua famiglia. Chissà se risentire la musica del quattro cilindri Honda gli farà venire la voglia di continuare l’avventura da tester.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti