Tu sei qui

Moto3, FP1: Kent da record davanti a Marquez

A Phillip Island Miller è sesto, buon inizio per Fenati, 9° con un distacco contenuto

Continua il momento magico di Danny Kent che si era messo in mostra in tutti i turni già a Motegi. Anche a Phillip Island l’inglese ha messo la sua Husqvarna davanti a tutti, unico a scendere sotto il muro del 1’37”, oltre a battere il record della pista e ha sfiorare il tempo della pole dello scorso anno.

Kent, nonostante una scivolata a inizio turno, ha fermato il cronometro sul 1’36”906, 0”236 meglio di Alex Marquez, il leader della classifica. Per lo spagnolo della Honda è stato un turno molto solido, in cui ha dimostrato già una costanza invidiabile.

Alle sue spalle si sono classificati, Jakub Kornfeil e Nikals Ajo, quest’ultimo protagonista di un numero da circo dopo un dritto sull’erba. La classifica è comunque cortissima con 16 piloti in meno di un secondo. Quinto si è classificato Alex Rins, che ha preceduto un Jack Miller che sulla pista di casa non sembra essere partito con il piede giusto.

Dietro l’australiano, Khairrudin, Iwema e il nostro Romano Fenati, che per una volta sta interpretando correttamente le prove libere. Indietro gli altri italiani, con Bastianini 17°, Locatelli 19°, Ferrari 20°, Antonelli (caduto) 23°, Tonucci 26°, Bagnaia 28° e Migno 30°. Per Enea e di due Andrea c’è comunque la scusante del fatto si debuttare su un circuito tanto bello quanto difficile.

In pista come wild card Remy Gardner (25°), figlio di Wayne, che corre con i colori del team Calvo. La stessa squadra con cui corre nel CEV, campionato in cui quest’anno ha ottenuto un podio ad Albacete. Caduto Olly Simpson, wild card locale su KTM.

LA CLASSIFICA


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti