Tu sei qui

MotoGP, Rossi: il 2º posto? Mi preoccupa Lorenzo

"Partita in corso con Dani e Jorge, che è molto veloce". Lorenzo: "Difficile spiegare la gioia di correre a Phillip Island"

La vittoria di Jorge Lorenzo a Motegi non ha impedito a Marc Marquez di laurearsi campione con tre gare d’anticipo, ma è anche la terza di fila della M1 dopo quella di Rossi a Misano e dello stesso maiorchino ad Aragon. Segno che la lotta al vertice, con il titolo di vice-campione in palio, è quantomai equilibrata. Solo tre punti separano Rossi, Pedrosa e Lorenzo, con 75 ancora in palio. La pista australiana, poi, piace ad entrambi i piloti ufficiali Yamaha.

“Abbiamo una partita in corso per il secondo posto con Jorge e Dani, e mi preoccupa soprattutto la velocità di Jorge – ha detto Rossi, che sul tracciato australiano ha vinto cinque volte di fila, dal 2001 al 2005, salendo poi sul podio in altre sette occasioni – Phillip Island e Sepang mi piacciono molto, ma tre gare di fila sono sempre impegnative. Il podio in Giappone è un risultato positivo, perché sono stato costante e veloce in gara, e molto vicino a Marc e Jorge”.

Tracciato veloce e spettacolare, Phillip Island è tra le piste preferite della maggior parte dei piloti, ed il duo Yamaha non fa eccezione.

“La gara australiana mi piace molto – ha aggiunto Rossi – Ci tengo a fare bene, anche perché la maggior parte della mia squadra è australiana. Voglio tornare sul podio e riprovare a vincere. Stiamo lavorando bene e la Yamaha è migliorata, quindi è un obiettivo alla nostra portata. Ci sarà da divertirsi”.

Di simile avviso Jorge Lorenzo, in forma smagliante, come testimoniano le due vittorie (precedute da quattro secondi posti) di fila.

“Vincere a Motegi è stato ancora una volta fantastico – ha dichiarato il maiorchino – Vincere due GP di fila dopo un inizio di stagione deludente è incredibile, sia per me che per i ragazzi di Yamaha, che hanno lavorato duro. Phillip Island è un posto meraviglioso dove correre, un tracciato dalla configurazione perfetta per divertirsi. È difficile spiegare la gioia di correre lì con la M1, ma adoro i curvoni veloci, specialmente l’ultimo che ti porta al rettilineo d’arrivo. Mi piacerebbe vivere un altro fine settimana da protagonisti e lottare per la vittoria, è importante per il secondo posto in campionato”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti