Tu sei qui

MotoGP, Marquez: titolo? io punto alla gara

Niente calcoli a priori per Marc. Pedrosa: "sarà un GP interessante con tanti piloti con ritmo simile"

La peggior qualifica della stagione il giorno prima di poter vincere il titolo. Se però pensate che Marquez sia preoccupato, avete sbagliato. “L’obiettivo era la prima fila, ma non è stato possibile – ammette – Ho fatto lo stesso errore per due giri di fila. Però sono contento, perché sono migliorato e ora sono soddisfatto del mio passo. Domani? Cercherò di lottare per la vittoria, naturalmente”.

Ecco la parola magica, ‘naturalmente’, perché il lupo perde il pelo ma non il vizio e Marc conosce solo un modo di correre. “Certo che penso al campionato, ma non sono nervoso. In fondo è solo la mia prima possibilità per vincerlo – la sua filosofia – Se vedrò che altri piloti saranno molti più veloci di me allora potrei pensare di accontentarmi, ma dipende da molte cose. Per ora, aspetto di scoprire come mi sentirò domani mattina e poi vedrò il da farse. Ma se mi sentissi bene…”, lotterà per il dodicesimo centro stagionale.

Gli è chiaro chi sarà l’avversario principale: “senza dubbio Lorenzo, ma siamo in tanti con un ritmo simile. Anche le Ducati mi sembrano forti, e non solo per un giro. Inoltre questo è un circuito dove soffriamo per i consumi, mentre loro non hanno di questi problemi. Mi fa piacere che siano competitive, è un bene per il campionato”.

Questo GP non è iniziato sotto una buona stella, ma il piccolo diavolo è abituato a ribaltare la situazione a suo favore. “Non è stato un fine settimana normale – dice – Ieri ho avuto un problema ai freni e sono caduto, oggi un sensore ha fatto le bizze. L’importante è averli risolti. Forse mi manca ancora qualcosa in staccata, le Yamaha sono più costanti e riescono a uscire meglio dalle curve. Spero di fare una bella partenza, sarebbe la prima della stagione”.

Dani Pedrosa e Valentino RossiParte da tutt’altra posizione Dani Pedrosa, che ha conquistato la prima fila. Avrebbe forse potuto giocarsi anche la pole, se non fosse caduto all’ultima uscita.

L’importante è che da Aragon le cose stanno andando meglio in qualifica – dice – Peccato per la scivolata ma stavo spingendo forte. Domani penso sarà una gara interessante, siamo tutti vicini sul passo. Sarà importante anche capire quali saranno le condizioni meteo, se farà più freddo forse potremmo essere più veloci ma la temperatura potrebbe influire sui consumi”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti