Tu sei qui

Moto3, Niente soldi, Carrasco resta a casa

Ana potrebbe saltare l'intera tripla trasferta asiatica, non ha saldato parte della cifra pattuita

Ana Carrasco non è a Motegi e la sua presenza è incerta anche per i GP di Australia e Malesia. All’origine della defezione ci sono problemi di pagamento, che già avevano fermato la spagnola per un giorno intero a Misano. Il team RW Racing GP ha emesso una nota per chiarire la situazione.

Alla fine dello scorso anno la squadra aveva raggiunto un accordo con Ana e il suo management, la pilota avrebbe pagato una determinata cifra per affittare una Kalex KTM, i servizi del team tecnico e la gestione dei viaggi. Solo una parte di questo importo è però stato saldato.

Il team sostiene di avere ripetutamente cercato di trovare una soluzione, ma senza successo, e non può permettersi di fare correre Carrasco gratuitamente e in più sobbarcarsi le spese. Ha deciso comunque di non sostituirla nella speranza di potere trovare una soluzione e poterla schierare nuovamente in pista.

Fin qui il comunicato, a cui c’è veramente poco da aggiungere. La situazione è figlia di della piega che hanno preso le categorie cosiddette minori, dove i piloti pagati per correre si contano praticamente sulle dita di una mano mentre gli altri sono costretti a portare valige cariche di quattrini. E lo sport ringrazia.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti