Tu sei qui

MotoGP, Motegi: un inferno per i freni

Curve lente e difficoltà per raffreddare i dischi: tutti i dati di Brembo

Il circuito giapponese di Motegi, chiamato "Twin Ring", doppio anello, presenta poche curve veloci e molte curve lente, intervallate da rettilinei di media lunghezza. E' forse il circuito più impegnativo per i freni a causa sia dell'abbondanza di curve da seconda marcia che impegnano intensamente i freni sia della difficoltà di raffreddare i dischi tra una staccata e un'altra. Il fondo perfetto, inoltre, offre un buon livello di grip che migliora la capacità di scaricare a terra la coppia frenante e di conseguenza le sollecitazioni a cui sono sottoposti i freni.

Le staccate più impegnative sono quelle alla prima e all’undicesima curva. Punti in cui i piloti della MotoGP arrivano a quasi 300 km/h e devono rallentare fino ai 90. I carichi alla leva sono superiori ai 6 kg e i g di decelerazione intorno al 1,5.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti