Tu sei qui

MotoGP, Ickx, Senna e Cadalora, tre storie

NEL BLOG Gli ordini del team si rispettano o no? Cosa ci insegna la storia, nella Dakar ed in F.1

Sono sempre antipatici gli ordini di scuderia, su questo non si discute. La realtà, però, è che esistono da sempre e vi si sono sottoposti, nel passato, piloti come Jacky Ickx (alla Dakar nel 1989, lo ricordate?) e Ayrton Senna (in F.1 a Suzuka nel 1991). Campioni il cui status nella storia del motorismo non è stato certo intaccato da un secondo posto conseguenza di un sì, magari pronunciato a denti stretti. Con tutto il rispetto il comportamento di Marco Melandri a Magny-Cours nei confronti di Aprilia e Sylvain Guintoli può essere giustificato invece solo da un non diagnosticato bipolarismo.

Così inizia il BLOG di Paolo Scalera sulla discussa giornata di Magny-Cours nel corso della quale Marco Melandri ha dapprima obbedito e poi disatteso agli ordini di scuderia impartitigli.

Si parla dei precedenti illustri: Jacky Ickx e Ari Vatanen alla Dakar, con un ordine che arrivava nientemeno che da Jean Todt; Ayrton Senna e Gerhard Berger a Suzuka e poi Luca Cadalora e Wayne Rainey a Donington. Tre storie diverse che potete leggere cliccando QUI.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti