Tu sei qui

DIRETTA LIVE MotoGP Aragon

Giro per giro, la cronaca LIVE del GP di Aragon, quattordicesima prova del campionato del mondo MotoGP

- Ultimo giro: Jorge Lorenzo conquista la prima vittoria stagionale. Una vittoria conquistata con caparbietà, con attacchi, ma sopratutto, intelligenza nel capire il momento giusto quando rientrare per il cambio moto constringendo un Marquez a continuare con le slick.

Seconda posizione per Aleix Espargaro, primo tra i top a rientrare ai box. Una tattica che ha pagato. Lo spagnolo secondo in volata piena su uno scatenato Crutchlow che ha provato il sorpasso all'ultima curva. I due si sono anche dati una carenata sul traguardo

13esimo e 14esimo Marquez e Pedrosa.

- 2 giri al termine: rientra ora ai box Marquez. Si trovava in decima piazza a 36 secondi da Lorenzo.

- 3 giri al termine: Jorge Lorenzo in prima posizione davanti ad Aleix Espargaro e Cal Crutchlow. Pedrosa rientra ai box e cambia moto. Incredibilmente Marquez è ancora in zona punti nonostante la caduta, ma dovrà rientrare ai box per cambiare moto e perderà molto terreno.

- CADUTA ANCHE PER MARQUEZ. RISCHIO TROPPO GRANDE CONTINUARE CON LE SLICK

- Ora la situazione è chiara. Marquez sta rischiando molto con le slick sul bagnato. Piove molto. Lorenzo è secondo ma ha cambiato moto. Mancano due giri, ma il rischio caduta è grandissimo. Lorenzo sta guadagnando 5 swecondi su Marquez.

- Marquez allunga e NON si ferma. Saranno quattro giri durissimi. Lorenzo ai box e Pedrosa IN TERRA ALLA PRIMA CURVA. Brutta caduta addirittura sul rettilineo dei box

- CADUTA PER DOVIZIOSO: botta alla gamba per il forlivese che si era immediatamente alzato per recuperarla zoppicando

- Pedrosa rischia la caduta: Marquez si porta in testa

- I primi tre non rientrano ancora: Marquez si gira per controllare a che punto è Lorenzo. Rientrano tutti i piloti del secondo gruppo.

- Pedrosa cerca di allungare su Marquez. Alla 12 è assolutamente bagnato. Lorenzo sta perdendo tempo invece.

NEL T1 PIOVE VERAMENTE TANTO: dentro De Angelis e Hayden.

- 06 giri al termine: Fantastico Andrea Dovizioso che sta guadagnando sempre di più. Si gira generalmente  4-5 secondi peggio. Dovizioso è a 2.6 da Lorenzo che sta perdendo notevolmente. Aleix Espargaro è il primo a cambiare moto

- 07 giri al termine: la sensazione era giusta. Piove più copiosamente. Pedrosa rischia ed entra dentro a Marquez. E' un continuo duello tra i due alfieri Honda. I due sono molto vicini.
De segnalare come Dovizioso nell'ultimo giro abbia girato mezzo secondo meglio di Lorenzo

- 08 giri al termine: Marquez risponde a Lorenzo. Ne approfitta anche Daniel Pedrosa che subito dopo entra dentro. Attenzione ora a Daniel. I tre stanno girando un secondo peggio. In alcuni punti della pista piove più copiosamente

- 09 giri al termine: Lorenzo ritorna in testa alla prima staccata. Marc Marquez ha platealmente agevolato il sorpasso, girandosi e segnalandogli - sembrerebbe - quasi di passare.

Attacco di Jorge Lorenzo su Marc Marquez alla curva 14 in discesa. Nel cambio di direzione il maiorchino si è infilato ma Marquez ritorna in testa

- 10 giri al termine: Gruppo compatto in lotta per la sesta posizione tra Bradl, Crutchlow, Bautista ed A.Espargaro. Più avanti Dovizioso è quarto

La situazione in pista rimane tranquilla e, diremmo, congelata, con circa 4-5 decimi tra Marquez e Lorenzo e con Pedrosa ancora staccato da Jorge. Si vedrà se qualcuno tenterà il colpo a sorpresa, ma difficilmente ora qualcuno effettuerà il cambio moto.

- 12 giri al termine: Prima staccata, moto di traverso e Marc Marquez si riporta in prima posizione. Ora il campione del mondo proverà a scappare considerando anche come stia iniziando a piovigginare. Ed ecco infatti la BANDIERA BIANCA: da ora si potrà cambiare moto

- 13 giri al termine: TUTTI I MECCANICI STANNO PREPARANDO LE SECONDE MOTO AI BOX. In alcuni punti della pista sta iniziando a piovigginare, ma non vi è ancora la segnalazione dei commissari. Intanto Marquez non ne vuole sapere di stare dietro a Lorenzo e cerca di passare il maiorchino senza successo. I due sono estremamente vicini

- 14 giri al termine: Lorenzo è stato il più veloce nell'ultimo passaggio di circa tre decimi su Marquez e di uno su Pedrosa. Ricordiamo la scelta delle gomme: soft-medium per Lorenzo, doppia Hard per Marquez e Pedrosa

- 15 giri al termine: Lorenzo si porta in prima posizione. Marquez si gira e controlla la posizione di Pedrosa.

Andrea Dovizioso in quarta posizione. L'italiano ha passato Pol Espargaro dopo - evidentemente - un erore dello spagnolo del team Tech3. Infatti, Pol ha fatto un lungo alla curva 12

- 16 giri al termine: 1'49.4 sia per Marquez che per Lorenzo. Daniel Pedrosa si accorge che, continuando cosi, i giochi per la vittoria sono finiti e gira nell'ultimo passaggio in 1'49.1. Il pilota Honda però è ancora leggermente troppo staccato per pensare ad un eventuale attacco.

- 17 giri al termine: Lorenzo è molto veloce nell'ultimo settore, nel T4 e cerca di mantenersi aggrappato alla coda di Marquez, mentre Daniel Pedrosa sembra arrancare leggermente di più. Ora il pilota di Sabadel ha un secondo di ritardo.

- 18 giri al termine: i primi tre si ritrovano in un fazzoletto di 7 decimi con Marquez che continua a dettare il ritmo. Dopo un inizio sfoglorante ancora non ci sono stati sorpassi.

- 19 giri al termine: Rossi in piedi fortuantamente. LA gara ora vede una lotta a tre con Marquez, Lorenzo e Pedrosa. Quattro spagnoli ai primi quattro posti con Pol Espargaro ai piedi del podio braccato da Dovizioso

CADUTA PER ROSSI: dinamica estremamente simile a quella di Iannone. Nel tentativo di superare Pedrosa si è dovuto allargare sul cordolo bagnato che lo ha fatto scivolare. Come la moto ha toccato la via di fuga in asciutto, la gomma posteriore ha ripreso grip catapultandolo in aria. Purtroppo la moto ha colpito il pilota, SEMBREREBBE SUL BRACCIO. L'italiano, sofferente viene portato via in barella

- 20 giri al termine: giro più veloce della gara per Marc Marquez: 1'49.283. Il campione del mondo allunga

- 21 giri al termine: Marc Marquez avrebbe il passo per scappare. Ora si trova in testa e vedremo se riuscirà nel suo intento. Secondo è Lorenzo che precede Daniel Pedrosa e Valentino Rossi, riuscito a ricongiungersi dopo un leggero lungo

COLPO DI SCENA: Iannone arriva leggermente largo, mette le ruote sull'erba sintetica e vola via sull'erba. Gara da protagonista, ma durata pochissimo per il pilota abbruzzese

- 22 giri al termine: stupendo duello tra Andrea Iannone e Marc Marquez, con il secondo che si porta in vetta. Ora secondo anche Lorenzo

PARTENZA VALIDA: Iannone si porta subito in prima posizione, con dietro un Lorenzo che si dimostra grintosissimo. Scambio di sorpassi tra Lorenzo e Marquez con quest'ultimo di nuovo secondo. Dietro Rossi passa Crutchlow. Lorenzo cattivo incrocia la traiettoria con Pedrosa alla curva 12...e intanto Iannone chiude il primo giro in testa.

Danilo Petrucci: "Stamattina siamo andati bene. Nell'acqua non speri mai però, alla fine non siamo messi male. Comunque...prendo quello che viene!"

Livio Suppo: "Speriamo che il tempo tenga. Dobbiamo fare i complimenti finora a Dani e Marc. Le altre Honda non sono così davanti"

Galbusera - capotecnico: "se il tempo rimane cosi, vediamo se le gomme comportano bene e arriviamo alla fine. Se piove cambieremo ovviamente. Il problema è il grip, peggio rispetto a ieri. La scelta delle gomme? Media e media"

viene dichiarata gara asciutta- dry

Dovizioso: "sono condizioni molto difficili, ma sopratutto partire in terza fila non ci aiuta. Il passo ieri però non era male. La gara è lunga".

Articoli che potrebbero interessarti