Tu sei qui

MotoGP, Rossi: la mia sfida al Ranch con Marquez

"E' finita con un pareggio, a me la vittoria e a lui il giro più veloce. Qui correrò per stare ancora davanti"

Rossi: la mia sfida al Ranch con Marquez

L’eco di Misano non si è ancora spento, né quello della vittoria di Valentino la domenica né quello della sfida con Marquez al Ranch il martedì. Se la gara ufficiale si è chiusa con il successo di Rossi, quella ufficiosa è stata un pareggio, “è finita uno a uno – scherza il Dottore – Io ho vinto la gara e Marc ha fatto il giro più veloce. Comunque è stata velocissimo più di me, alla prima volta su quella pista”. Il pesarese si è divertito, ma quello che stupisce è il rapporto con i suoi rivali.

L’avresti invitato qualche anno fa?

Non lo so, un po’ sono cambiato io e un po’ i miei avversari. C’è un grande rispetto fra noi fuori dalla pista, mi trovo bene. E poi sono orgoglioso del Ranch, mi è piaciuto vedere tanti piloti tutti insieme. C’erano Smith, Davies, Camier, Rabat, sarebbe dovuto venire anche Pedrosa, non è riuscito ma ricapiterà l’occasione. Era un pomeriggio fra amici, ma con una ventina di piloti del mondiale in pista”.

Una festa ulteriore dopo la vittoria del GP.

La prima l’ho fatta con i miei amici, erano da tanto che aspettavamo quel momento. Ma non è stato un fulmine a ciel sereno, sono arrivato lì davanti passo dopo passo e adesso bisogna restarci. È questo il mio prossimo obbiettivo, continuare nel migliore dei modi”.

Questa è la pista giusta?

Sarà interessante vedere come ci comporteremo, perché Misano era una pista molto adatta alla Yamaha mentre Aragon è più favorevole alla Honda, almeno storicamente. Soprattutto nella seconda metà di gara, perché loro riescono a scaldare meno la gomma posteriore nelle curve lunghe. Però Lorenzo è sempre andato forte qui, non siamo lontani”.

Avete fatto un test qui pochi mesi fa.

Dopo il GP di Barcellona, un piccolo aiuto lo offrono per partire bene, avremo una base per il setting. Per il resto cambierà tutto. In quell’occasione eravamo stati veloci, speriamo di esserlo ancora di più”.

La vittoria di Misano ti ha dato qualcosa di più anche da un punto di vista tecnico?

Abbiamo fatto un passo avanti importante, sia per quanto riguarda l’assetto che il passo. Dovremo confermare il nostro livello qui”.

Si può ancora ritardare a lungo la festa a Marquez?

Difficile dopo Motegi, però non credo che Marc qui si accontenterà, proprio nella sua gara di casa. Potrà succedere di tutto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti