Tu sei qui

MotoGP, Ducati, Pirro al Mugello con le Michelin

Il tester: "Già a buon livello". Ducati al lavoro sia con la D16 che con la Panigale

Grandi lavori per Ducati al Mugello. La Casa di Borgo Panigale chiuderà oggi tre giorni di prove, con parecchia carne al fuoco sia per quanto riguarda la MotoGP che la SBK.

PIRRO CON LE MICHELIN – Il tester Michele Pirro ha effettuato oggi qualche uscita con le gomme Michelin. Non si tratta comunque della prima volta, dal momento che Ducati ha già fatto un primo assaggio delle nuove “coperture” in occasione dei test di inizio settembre a Brno, mentre Yamaha e Honda le hanno provate in Giappone. “Come base di partenza non sono affatto male – si è limitato a commentare il pilota di San Giovanni Rotondo – Al posteriore il rendimento è abbastanza simile alle Bridgestone, mentre sull’anteriore le sensazioni sono ancora diverse”.

Nonostante le condizioni non ottimali del tracciato (leggera pioggia al mattino), Pirro si è detto fiducioso di “riuscire a girare sui tempi dei giorni precedenti”, quando è sceso in pista con le gomme giapponesi. Da notare, nella foto, un telaietto attaccato al forcellone adibito ad ospitare un sensore (abilmente nascosto dai tecnici) che misura in tempo reale l’impronta a terra dello pneumatico.

PANIGALE SBK, ELETTRONICA MA NON SOLO… – Non solo D16, ma anche diverse 1199 (e qualche 899) sono state avvistate in pista. Il regolamento 2015, più orientato verso la produzione di serie, teoricamente favorisce la moto italiana dal punto di vista del motore, ma i tecnici non abbassano la guardia. Soprattutto dal punto di vista dell’elettronica, attualmente derivata dalla MotoGP e ben più costosa del price-cap regolamentare di 8.000 euro (si parla di circa cinque volte tanto). La squadra è quindi al lavoro su un nuovo sistema.

Ma non solo, è stato anche avvistato uno scarico Akrapovic (al posto di Termignoni), marca già usata in MotoGP, sulla Panigale. Tutto ciò potrebbe indicare l’uscita imminente di una versione aggiornata dalla R (la Superleggera non è attualmente omologabile)…ma questa è un’altra storia. Restate collegati.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti