Tu sei qui

Intermot di Colonia: il salone della riscossa?

Tutte le informazioni utili per raggiungere il salone tedesco, che si preannuncia ricco di novità

Intermot di Colonia: il salone della riscossa?

Dal 30 settembre al 5 di ottobre aprirà i battenti la rassegna tedesca dedicata alle novità in vista della stagione 2015. Dopo l’ultima edizione, dove a contendersi la scena sono state per lo più a moto intelligenti ed anticrisi, le case ripongono in parte nel cassetto i “buoni propositi” e presenteranno, accanto ai modelli dall’utilizzo tourer o urbano, succose novità anche nel campo delle superprestazioni.

SUPERSPORTIVE ÜBER ALLES – Dopo gli anni del boom, anche per colpa del perdurare di una sfavorevole congiuntura economica, i mezzi dalle cavallerie sovrabbondanti hanno visto perdere inesorabilmente quote di mercato.

La stagione 2015 prospetta però innanzi agli occhi degli appassionati novità a raffica ed alcune destinate, probabilmente, a lasciare il segno. Ducati e BMW suonano la carica con una Panigale R rivista nella cubatura, ora da 1299, ed una S1000RR aggiornata nell’estetica e dotata di un motore più corposo in termini di coppia ai medi regimi e probabile ritocco alla cavalleria.

Agli squilli di tromba delle europee, le case giapponesi rispondono con sonore percussioni dai battagli delle loro campane: Kawasaki ha ormai pronta sulla rampa di lancio la discussa Ninja H2, la quattro cilindri dotata di compressore volumetrico dalle premesse piuttosto bellicose, mentre Yamaha, potrebbe (il condizionale è d’obbligo) togliere i veli alla nuova ed attesa versione della R1, oramai ferma dal 2009, con un aggiornamento al 2012. Voci di corridoio parlano comunque di un quattro cilindri.

NON SOLO SUPERSPORTIVE – Molto bolle in pentola anche in altri segmenti, oggi più che mai sulla cresta dell’onda, come naked e tourer sportive: Suzuki porta in pedana una rinnovata GSX-S 1000.

La naked di Hamamatsu avrà un aspetto più aggressivo e muscoloso. Dotata del 4 cilindri montato dalla sportiva GSX-R dal 2005 al 2008, punta a sedersi al tavolo delle “Supernaked” come BMW S1000R, Monster 1200 S e KTM 1290 SuperDuke.

Da Monaco, oltre alla già citata sportiva S1000RR arriverà una inedita sport-tourer:  la S1000RX. E’ l’ ultima declinazione del concetto “S” avviato nel 2009: motore e telaio in alluminio saranno quelli della sportiva, con la carrozzeria che si rifà ai canoni estetici delle due sorelle.

Dello stesso avviso anche in KTM con la confermata nuova SuperAdventure con il propulsore della Superduke da 1290 e Yamaha che potrebbe stupire tutti con il ritorno a bomba di una icona come la TDM, o meglio, la propria MT-09X. Molto probabilmente però sarà EICMA a togliere i veli ad una moto che erano in molti a chiedere a gran voce.

Honda dalla sua non sta seduta sugli allori e, ad una rivisitazione della CrossRunner 800, potrebbe calare l’asso con l’erede dell’Africa Twin, la celebre all-terrain di Tokyo, dotata però di un inedito motore bicilindrico in parallelo in luogo del V2 di vecchia memoria.

ARRIVA LO SCRAMBLER - a proposito di modelli che gli appassionati attendono da tempo, Colonia segnerà il ritorno della Ducati Scrambler. La moto,che già qualcuno ha potuto ammirare al WDW di Misano, è pronta per debuttare sulle scene mondiali. Faro tondo, manubrio alto, stile minimal e motore bicilindrico per un mezzo che farà parlare molto di sé.

INTERMOT - COME ARRIVARE? Per chi volesse approfittare per fare un salto all’Intermot di Colonia, ricordiamo che la Koelnmesse sarà aperta al pubblico da mercoledì 1 ottobre a domenica 5. Con orario 9:00 – 16:00 per i primi due giorni e 9:00 – 20:00 venerdì e nel weekend.

Il biglietto di ingresso ha un costo di  € 19,00 se acquistato in sede, € 14,00 se acquistato in prevendita. Per i ragazzi dai 12 ai 17 il costo del ticket è di 2,5 euro

Per arrivare all’Intermot di Colonia: in auto, basta prendere una delle numerosi tangenziali che collegano al raccordo autostradale e dirigersi verso il centro espositivo ben segnalato dalle insegne Kolnmesse. La zona fieristica è inoltre servita da un ampio parcheggio da 14.500 posti auto con servizio di bus navetta gratuito.

Koelnmesse può essere rapidamente raggiungibile anche con i treni della Deutsche Bahn da molte città in Germania e all'estero. Inoltre, la stazione di Köln Messe / Deutz per i treni ad alta velocità si trova proprio accanto al polo espositivo. Trasporto pubblico:

S-Bahn: Köln Messe / Deutz, S6, S11, S12, S13

Tram- o metropolitana: Köln, Bf Deutz / Messe (U), linea 1 e 9

Ingresso Est, Ovest, Nord: Koelnmesse, Köln-Deutz Linea 3 e 4

Per tutta la durata della rispettiva fiera, tutti i biglietti d'ingresso e abbonamenti mostrano il simbolo del Verkehrsverbund Rhein-Sieg (VRS) sono validi per viaggiare gratuitamente su autobus, S-Bahn (treni pendolari), treni della metropolitana e regionale treni all'interno della rete VRS estesa. Essi sono validi solo per i viaggi da e per il centro espositivo Koelnmesse

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti