Tu sei qui

MotoGP, Rossi “veterano” contro l’armada spagnola

18 anni e 27 giorni dalla prima all’ultima vittoria del Dottore, ma gli iberici hanno vinte le ultime 9 gare in casa

La vittoria di Misano è un ricordo ancora fresco nella mente di Valentino Rossi e dei suoi sostenitori. Con essa, il nove volte iridato ha riscritto l’ennesimo record della sua carriera: quello della carriera vincente più longeva.

Considerando tutte le categorie, 18 anni e 27 giorni sono passati dalla prima all’ultima vittoria di Rossi, che ha strappato il record al connazionale Capirossi (17 anni e 49 giorni). In classe regina, invece, il pesarese era già nettamente primo in classifica. Da Donington (dove vinse la prima gara in 500 nel 2000) a Misano sono trascorsi esattamente 14 anni e 67 giorni. Barros, secondo in questa graduatoria, è “fermo” a 11 anni e 204 giorni. E c’è tempo per fare di meglio. Il pilota più anziano a vincere in classe regina fu Fergus Anderson, a 44 anni e 237. Negli ultimi 35 anni, il record appartiene a Bayliss (vincitore a Valencia nel 2006 a 37 anni e 213 giorni).

Rossi ha però un compito difficile ad Aragon, storicamente terra di conquista di Honda (prima in tutti e cinque i GP corsi fin qui al Motorland) e dei piloti spagnoli (triplette tra Moto3, Moto2 e MotoGP sia nel 2012 che nel 2013). Il “Dottore” troverà i soliti “tre moschettieri” sul suo cammino. Sia Lorenzo che Marquez e Pedrosa non vedono l’ora di riscattarsi. Basti pensare che Rossi, vincendo a Misano, ha interrotto una striscia di 23 gare consecutive vinte dai tre (16 Marquez, 5 Lorenzo, 2 Pedrosa). Inoltre, i piloti spagnoli hanno vinto le ultime nove gare corse in casa. L’ultimo successo di uno “straniero” risale al 2012, quando Casey Stoner trionfò a Jerez.

Sfida in salita anche in qualifica. Lorenzo ha ora il record di pole position in classe regina con Yamaha. A Misano, il maiorchino ha ottenuto la trentesima, una in più di Valentino Rossi. Ventinove sono invece le candeline da spegnere per Dani Pedrosa, che compirà gli anni lunedì prossimo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti