Tu sei qui

MotoGP, Rossi “veterano” contro l’armada spagnola

18 anni e 27 giorni dalla prima all’ultima vittoria del Dottore, ma gli iberici hanno vinte le ultime 9 gare in casa

La vittoria di Misano è un ricordo ancora fresco nella mente di Valentino Rossi e dei suoi sostenitori. Con essa, il nove volte iridato ha riscritto l’ennesimo record della sua carriera: quello della carriera vincente più longeva.

Considerando tutte le categorie, 18 anni e 27 giorni sono passati dalla prima all’ultima vittoria di Rossi, che ha strappato il record al connazionale Capirossi (17 anni e 49 giorni). In classe regina, invece, il pesarese era già nettamente primo in classifica. Da Donington (dove vinse la prima gara in 500 nel 2000) a Misano sono trascorsi esattamente 14 anni e 67 giorni. Barros, secondo in questa graduatoria, è “fermo” a 11 anni e 204 giorni. E c’è tempo per fare di meglio. Il pilota più anziano a vincere in classe regina fu Fergus Anderson, a 44 anni e 237. Negli ultimi 35 anni, il record appartiene a Bayliss (vincitore a Valencia nel 2006 a 37 anni e 213 giorni).

Rossi ha però un compito difficile ad Aragon, storicamente terra di conquista di Honda (prima in tutti e cinque i GP corsi fin qui al Motorland) e dei piloti spagnoli (triplette tra Moto3, Moto2 e MotoGP sia nel 2012 che nel 2013). Il “Dottore” troverà i soliti “tre moschettieri” sul suo cammino. Sia Lorenzo che Marquez e Pedrosa non vedono l’ora di riscattarsi. Basti pensare che Rossi, vincendo a Misano, ha interrotto una striscia di 23 gare consecutive vinte dai tre (16 Marquez, 5 Lorenzo, 2 Pedrosa). Inoltre, i piloti spagnoli hanno vinto le ultime nove gare corse in casa. L’ultimo successo di uno “straniero” risale al 2012, quando Casey Stoner trionfò a Jerez.

Sfida in salita anche in qualifica. Lorenzo ha ora il record di pole position in classe regina con Yamaha. A Misano, il maiorchino ha ottenuto la trentesima, una in più di Valentino Rossi. Ventinove sono invece le candeline da spegnere per Dani Pedrosa, che compirà gli anni lunedì prossimo.

Articoli che potrebbero interessarti