Tu sei qui

MotoGP, Marquez e Rossi infiammano il 'Ranch'

Una giornata di divertimento e traversi sulla pista di Rossi per l'iridato della MotoGP

Marquez e Rossi infiammano il 'Ranch'

La battaglia lasciata in sospeso a Misano fra Valentino Rossi e Marc Marquez, a causa della caduta di quest'ultimo nel corso del 10° giro,  è ripresa oggi a Tavullia.

Luogo della disfida il Ranch 'La Biscia', dove il 9 volte iridato ha costruito una pista di dirt-track nel quale si allena e fa allenare i piloti della sua VR46 Academy.

Marquez si è presentato, come aveva anticipato domenica dopo il Gran Premio,  con una Honda CRF 450 fatta allestire appositamente per l'appuntamento, seguito da alcuni dei suoi meccanici della HRC.

Il tracciato costruito con la consulenza del campione texano Kevin Schwantz che ha dato al pesarese consigli pratici per quanto riguarda il fondo in terra battuta da utilizzare, e del crossista Andrea Bartolini è stato giudicato 'molto impegnativo' anche dall'otto volte iridato di motocross Tony Cairoli, anche lui protagonista di una ospitata al Ranch.

La pista è stata omologata dalla FMI, un particolare non da poco visto che è frequentata da professionisti la cui presenza potrebbe, in caso contrario, creare problemi di assicurazioni.

Proprio la preoccupazione che Marquez, un agonista sfegatato, potesse farmi male, aveva inizialmente determinato il no secco del suo manager, Emilio Alzamora.

Con il mondiale della MotoGP largamento dominato – 74 sono i punti di vantaggio su Pedrosa, uno in più su Rossi – e cinque gare e 125 punti ancora in palio la Honda si è decisa ed ha lasciato libero Marc di giocare.

L'incontro era strettamente privato ma in serata Marc Marquez ha pubblicato questa immagine nella sua pagina facebook.

Da sinistra: Leon Camier, Federico Fuligni, Mattia Pasini, Marc Marquez, Valentino Rossi, Chad Reed, Nicolo Bulega, Tito Rabat, Francesco Bagnaia, Bradley Smith, Miguel Oliveira
Fila sotto: Loris Capirossi, Luca Marini, Franco Morbidelli, Alberto Tebaldi, Mauro Sanchini,Lorenzo Baldassari e Andrea Migno.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti